Roma-Milan del 20 dicembre 2014 è in calendario alle ore 20:45 ma l'entusiasmo è alle stelle. Francamente il mezzo passo falso della Juventus non era previsto. Si temeva invece la trasferta di Marassi, dove la Roma ha invece dominato, sulle ali dell'entusiasmo per il risultato della Sampdoria (1-1 a Torino). La vittoria è stata agevolata dal rosso per il portiere Mattia Perin che ha lasciato il Grifone in 10 nel corso del primo tempo.  Roma-Milan del 20 dicembre 2014 è un incontro chiave di questo campionato, dall'esito incerto.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Il Milan di Inzaghi sta lentamente trovando i giusti equilibri e il banco di prova dell'Olimpico è di quelli da tenere in debita considerazione anche da parte della società per valutare se confermare Superpippo, anche se le motivazioni dei giallorossi sono superiori.



Il mio pronostico per Roma-Milan del 20 dicembre 2014 è 2-1 per la squadra di casa che vorrà assolutamente concludere in bellezza il 2014 davanti al pubblico amico che ha dimenticato in fretta la delusione per l'eliminazione patita in Champions ad opera del Manchester City del tecnico spagnolo Manuel Pellegrini.  La Roma non può assolutamente mancare l'appuntamento con una vittoria di prestigio in questa fase caldissima del lungo braccio di ferro con la capolista, rivale di sempre che, provenendo da tre scudetti consecutivi, deve pur avere un cedimento presto o tardi.

Il campionato è ancora lungo e può riservare delle sorprese ma la sensazione è che la lotta scudetto sia ormai riservata a Juventus e Roma: tertium non datur.

Il Napoli non sembra infatti avere la continuità adeguata per puntare davvero in alto. Bisogna dar atto al tecnico francese Rudi Garcia di avere fatto un grande lavoro in questo anno e mezzo di permanenza nella Capitale in quanto ha saputo trasmettere alla squadra, in tempi molto rapidi, una mentalità davvero vincente. Nella scorsa stagione ha dovuto fare i conti con un avversario davvero super che ha centrato lo scudetto numero 3 dell'era Conte ma ora i bianconeri sembrano dare qualche segnale di cedimento. E' il caso di approfittarne.