Turno di Coppa favorevole per tutte le italiane. In Champions League, martedì sera, è molto positiva la vittoria della Juventus contro i tedeschi del Borussia Dortmund. Il ritorno non sarà facile, ma gli uomini di Allegri sanno di avere ottime chance di proseguire il cammino europeo. Capitolo Europa League. Scendevano in campo ben cinque squadre italiane. E, come non accadeva da parecchi anni, tutte hanno passato il turno.

Questo rappresenta un gran bel segnale per il nostro calcio in grave crisi con storie di ordinaria follia come quella di Parma o come la telefonata del presidente della Lazio Claudio Lotito.

Le partite che si sono giocate alle 19 hanno visto scendere in campo l'Inter contro gli scozzesi del Celtic Glasgow. La gara di andata terminata sul punteggio di tre a tre ha consentito agli uomini di Mancini di poter gestire al meglio il match.

Decide un gol di Guarin all'88. L'altra partita, molto più appassionante è andata in scena al Franchi di Firenze. La Fiorentina ha battuto gli inglesi del Tottenham per due a zero. Decisivi Salah e Gomez, spinti da un fantastico pubblico in uno stadio quasi tutto esaurito. Alle 21, invece, tutto facile per il Napoli che supera uno a zero i turchi del Trabzonspor. La gara d'andata era terminata con una schiacciante vittoria per quattro a zero da parte dei partenopei.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Fiorentina

Anche il Torino è riuscito nell'impresa di vincere al San Mames di Bilbao. Una partita emozionante è finita 3 a 2 per gli uomini di Ventura. Infine la Roma, esce vittoriosa dal campo di Rotterdam dove è successo di tutto. Dopo il vantaggio di Ljajic a fine primo tempo, al 55esimo minuto, l'arbitro ha sospeso la partita per lancio di oggetti contundenti. Una volta ricominciato a giocare il Feyenoord ha trovato il pari, ma subito è arrivato il 2 a 1 di Gervinho.

Tutto molto positivo, dunque, per un calcio italiano che fatica ad uscire dai propri problemi, ma che lentamente sembra stia tornando competitivo all'estero. La strada è ancora molto lunga, e tante sono le cose da cambiare, ma questa può essere la volta buona.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto