Un centrocampo stellare per mister Luis Enrique un sostituto degno di Tevez per i bianconeri. Ci sarebbe questo alla base delle trattative di calciomercato tra la dirigenza della Juventus e quella degli spagnoli. Uno scambio alla pari tra Paul Pogba, gioiellino di casa Juve, e Luis Suarez, il ventottenne talentuoso attaccante uruguaiano in forza ai blaugrana. Ecco tutte le strategia sull'asse Torino-Barcellona.

Stesso valore ma età differente, Mascherano la contropartita?

Entrambi i giocatori hanno la stessa quotazione di mercato che si aggira tra i 50 ed i 60 milioni di euro. Ma la Juve frena principalmente per la differenza d'eta tra i due giocatori, 22 anni all'anagrafe per il talentuoso centrocampista francese, 28 invece per l'attaccante uruguaiano. Le quotazioni del gioiellino di casa Juve sarebbero insomma destinate a crescere col tempo mentre quelle di Suarez ad andare in picchiata.

Come risolvere il problema? Presto detto.

Con l'arrivo di Suarez è vero che i bianconeri si cautelerebbero dalla possibile partenza di Tevez che ha più volte ribadito di voler chiudere la carriera al Boca Juniors, ma per i campioni d'Italia ci sarebbe il problema del buco a centrocampo lasciato proprio dalla partenza di Pogba. A questo punto il Barca potrebbe inserire nella trattativa Javier Mascherano, 30 anni, valutato attorno ai 10 milioni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Il giocatore argentino attualmente di ruolo è difensore centrale ma sono ben note le sue capacità tattiche e tecniche anche come centrocampista arretrato. Potrebbe essere insomma la mossa giusta degli spagnoli per convincere la dirigenza bianconera a cedere Pogba. A questo punto i giochi sarebbero fatti: Pogba al Barcellona in cambio di Suarez e Mascherano che vestirebbero la maglia della Juventus campione d'Italia.

In blaugrana pure Llorente, strada libera al Barca su Cavani

Poco spazio alla Juve in questa stagione per Re Leone. Non è una novità che proprio il Barça nei mesi scorsi lo abbia cercato con insistenza. Con l'arrivo di Llorente, valutato attorno ai 15 milioni, il Barcellona si cautelerebbe potendo contare nell'immediato sulle prestazioni calcistiche di un attaccante di peso. La trattativa tra Juve e Barcellona prevederebbe anche una 'clausola di cortesia' e cioè in caso di esito positivo la società bianconera dovrà abbandonare le velleità di acquisire l'attaccante uruguaiano Edison Cavani del Psg, lasciando strada libera al club spagnolo.

Da un lato dunque la Juve otterrebbe le prestazioni di Suarez e Mascherano incassando pure 15 milioni dalla cessione di Fernando Llorente, dall'altro i blaugrana acquisirebbero la proprietà di Paul Pogba cautelandosi nell'immediato in attacco con l'arrivo di Llorente ed allo stesso tempo potendo tentare l'assalto ad Edison Cavani senza la noia della concorrenza dei bianconeri.

I soldi della cessione di Llorente per tentare l'assalto a Pastore

Con Andrea Pirlo che si avvia alla fine della carriera, visti i suoi 36 anni suonati, i 15 milioni di euro incassati dal club bianconero dalla cessione di Llorente potrebbero essere utilizzati per acquistare un ulteriore rinforzo di centrocampo.

L'ipotesi più accreditata è quella che porta direttamente a Javier Pastore del Psg. Il trequartista argentino, 25 anni, è in scadenza di contratto l'anno prossimo e avrebbe già fatto presente alla società francese di voler cambiare aria. Gradita la destinazione Torino sponda Juve. Ma Pastore sarebbe un obbiettivo di Marotta ed Agnelli anche nel caso in cui la trattativa con il Barcellona dovesse fallire.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto