Tra i club italiani impazza il sogno di regalarsi uno Stadio nuovo, il quale diventa ancor di più un vanto se lo si condivide con altri club della stessa città. Dopo lo Juventus stadium, il progetto del Milan grazie agli investimenti di Emirates Airline (non a caso si chiamerà Emirates stadium), l'annuncio di un restyling del San Paolo da parte del Napoli, anche la Roma presenta quello che sarà il suo di Stadio. Il cui nome sa di casareccio certo - Stadio della Roma - Tor di Valle – ma il progetto è avveniristico e non ha nulla a che invidiare rispetto ai progetti delle altre big europee e italiane. Vediamo allora dove e quando sorgerà, quanto costerà e come sarà.

Pubblicità
Pubblicità

Dove aprirà e quanto costerà

In attesa di una nuova conferenza dei servizi in Comune e prima della consegna definitiva del progetto in Regione, a presentare il progetto con tanto di plastico è stato stamane il Presidente americano James Pallotta. Il quale ha innanzitutto snocciolato i costi: oltre un miliardo di euro per l'investimento complessivo da parte dei privati, di cui quattrocento milioni stanziati solo per lo stadio. Il Comune di Roma, a scanso di equivoci e polemiche per il già bistrattato Sindaco Ignazio Marino, assicurano, non ci rimetterà un solo euro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
A.S. Roma

I lavori porteranno anche benefici in termine di occupazione: si contano ben 4750 persone assunte per la sua realizzazione. Come dice il nome stesso, sarà realizzato nel quartiere Tor di Valle. Che così beneficerà anche di una riqualificazione. Pallotta poi ha anche le idee chiare su chi potrà entrarci. Non certo quanti usano lo stadio per dare voce al proprio razzismo.

Come sarà

Come riporta La Gazzetta dello sport, lo Stadio avrà una capienza di 52.500 posti a sedere, estendibili a 60mila in occasioni più importanti.

Pubblicità

Pallotta poi ha anche le idee chiare su chi potrà entrarci. Non certo quanti usano lo stadio per dare voce al proprio razzismo. Ma come sarà questo nuovo Stadio? A realizzarlo sarà l'architetto Libeskin, che lo paragona alle tre torri che sorgeranno a quelle di New York, Londra e Dubai. Il capoprogetto, Mark Pannes, ha parlato di "un campus che permetterà ai romanisti e ai romani di vivere lo sport e l'intrattenimento previsto per tutto l'anno'. Previsto un anfiteatro interno ed esterno, e tante strutture sfruttabili tutto l'anno. Sarà realizzata la nuova Trigoria per l'allenamento della squadra, considerata la più all'avanguardia del mondo.

Sarà poi uno stadio ecologico, ma anche sicuro per le famiglie. Dunque uno stadio da vivere e che punta a riportarci i più piccoli, spesso allontanati dai fatti di cronaca che sovente ivi accadono.

I tempi

Per quanto concerne i tempi, Pallotta afferma che ci vorranno circa sei mesi per iniziare i lavori, che dureranno un paio di anni, anche per completarlo in tutte le sue sfaccettature. Il Patron giallorosso confida proprio nello stadio per rimettersi in pari con i parametri Uefa, in tre-cinque anni.

Pubblicità

Il Capitano Francesco Totti ha già parlato entusiasta di un nuovo Colosseo (non a caso la nuova maglia rievoca proprio i mitici gladiatori). Vedremo se il nuovo stadio sarà anche palcoscenico di tante vittorie per i giallorossi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto