Al Mapei stadium in occasione del Trofeo Tim 2015, cui prenderanno parte Milan,Inter e Sassuolo, farà il suo debutto la "Goal Line Technology". Il 12 Agosto dopo mesi di peripezie e recriminazioni, in Serie A quest'anno ne abbiano viste delle belle, una novità importante stravolgerà, si spera nella sua accezione positiva, le intricate vicende che hanno caratterizzato alcune partite nel corso della vecchia stagione.

Novità in vista - Niente più quindi, goal fantasma, almeno questo è nelle premesse, che poi la conclusione sia diversa sarà il campo a parlare. A Reggio Emilia così come negli altri stadi italiani, verranno posizionate ai piedi della porta delle telecamere. I momenti più concitanti saranno finalmente chiarificati grazie all'utilizzo di tecnologie a marchio inglese, in Premier esiste già infatti l'occhio di falco, utilizzato pure per le diverse competizioni internazionali oltre che nel tennis.

E gli arbitri potranno dormire sereni - Da Sampdoria - Palermo a Udinese-Roma tante sono state le sfide condizionate da errori arbitrali. Nonostante quelli di porta, la terna spesso, un po' per rettitudine, un po' per sopperire alla mancanza di una macchina inappellabile, si é resa protagonista in negativo. Vittima sacrificale anche dal punto di vista mediatico, con il buon occhio tecnologico potrebbe dribblare facilmente eventuali polemiche,qualora ce ne fossero.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A

Origini della Goal Line Technology - Nel lontano 2012 il boom della moviola moderna. La Fifa accompagnata dall'aIfab e il Board della Federazione mondiale, diede il via libera alla tecnologia nel calcio. Subito sperimentata in occasione del mondiale per club tenutosi a Dicembre, l'occhio di falco fu brevettato in breve tempo anche per il calcio. La GoalRef che invece sfruttava campi magnetici e palloni con microchip, venne impiegato meno.

I motivi di una nuova tecnologia - Quella mano di Henry in Irlanda-Francia aveva diviso l'opinione pubblica, diverse le personalità gridavano giustizia, dopo il goal alla Maradona del transalpino, che sancì la qualificazione dei galletti ai mondiali del 2010, non proprio di poco conto. Fatti come questi, con l'era della nuova tecnologia soprattutto in serie A, potrebbero sparire. Prepariamoci ad accogliere la nuova corte marziale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto