La Juventus ha ricevuto ufficialmente il via libera per trattare direttamente con Mario Götze: è arrivato, infatti, il benestare del Bayern Monaco, dopo l'incontro avvenuto tra Karl Heinz Rummenigge e il direttore sportivo bianconero, Giuseppe Marotta, a margine dell'affare Vidal.

Götze, attualmente, è in rotta con 'sua maestà' Pep Guardiola, problemi che il Bayern non sta certamente ignorando e che potrebbero portare il trequartista 23enne a maturare la decisione di lasciare la Germania.

Götze obiettivo numero uno: la Juventus ci proverà

Il Bayern, però, è ben consapevole delle grandi doti tecniche del giocatore e sta cercando di trovare una soluzione che possa permettere, tra qualche anno, un possibile ritorno di Götze all'Allianz Arena.

Allora, le ipotesi sono due: la prima è quella di un prestito biennale oneroso, con diritto di riscatto obbligatorio e contro-riscatto in favore del club bavarese; la seconda, invece, è quella che la Juventus ha già sperimentato con il Real Madrid in occasione dell'operazione Morata (si tratta dell'ormai famosa 'recompra').

Per quanto riguarda l'ingaggio del giocatore, il club bianconero sarebbe intenzionato ad offrire 5 milioni a stagione: l'affare è concretizzabile, tranne che non si inserisca pericolosamente nella trattativa qualche altro club europeo.

Draxler l'alternativa più economica

Il piano B è rappresentato da Julian Draxler: a questo proposito, lo Schalke 04 non vuole prendere in considerazione l'ipotesi di un prestito con diritto di riscatto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Di fronte a questo rifiuto, la Juve avrebbe già pronta una soluzione di riserva che, però, sarà inevitabilmente condizionata dall'integrità fisica del giocatore, reduce da diversi problemi che l'hanno tenuto a lungo lontano dai campi di gioco. 

E' fuori di dubbio che il giocatore piace molto alla Juve tenendo presente la sua duttilità tattica e la sua giovane età (è un classe 1993): bravissimo come attaccante esterno e come trequartista, capace, insomma, di giocate sopraffine e di qualità. 

In ogni caso, Beppe Marotta non ha abbandonato la pista Cuadrado ma ad un'unica condizione: quella che il Chelsea dica sì ad un prestito 'economico'.

Calciomercato Juventus: Alex Sandro e la 'carta' Fernando Llorente

Intanto tra martedì e mercoledì prossimo, la Juventus darà l'assalto decisivo ad Alex Sandro. L'esterno brasiliano che milita attualmente nel Porto è un classe 1991 e di lui si parla un gran bene. I dirigenti bianconeri ritengono che possa essere il profilo giusto per sistemare la corsia di sinistra, permettendo così ad Asamoah di tornare a giocare a centrocampo come ai tempi dell'Udinese. 

Beppe Marotta potrebbe giocarsi un 'Jolly' nella trattativa con il club portoghese, ovvero Fernando Llorente: il 'Re Leone piace moltissimo al Porto e, in caso di accordo, i contanti sarebbero molti di meno.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto