Uno dall'Alcione. Uno dal Legnano. Due dal Lione. Si, è vero, si tratta soltanto di calcio d'estate. Resta il fatto che, pur passando dalla conduzione tecnica di Filippo Inzaghi a quella di Siniša Mihajlović, il Milan continua a prendere gol. E continua ad incassarli sempre, esattamente, nello stesso modo. O sugli sviluppi di un calcio piazzato, o di testa, o in contropiede nelle distese praterie lasciate dalla retroguardia rossonera agli avversari, o per colossali disattenzioni della linea difensiva a quattro.

Pubblicità
Pubblicità

Insomma, nulla sembra essere cambiato rispetto alle precedenti fallimentari annate.



La società se n'è accorta, Mihajlović anche, ed infatti l'allenatore ex Sampdoria continua ad invocare a gran voce rinforzi nel pacchetto arretrato. Prima, però, il Milan dovrà giocoforza cedere qualcuno. Sono in molti a non rientrare nei piani tecnici per questa stagione, e per i quali la società sta cercando una sistemazione. Si dovrà cercare di piazzare Cristian Zaccardo, il quale, però, ad oggi non ha un grande mercato.

Poi si dovrà cedere Michelangelo Albertazzi, che ha richieste da Cesena, Empoli e Genoa. Andrà via, con tutta probabilità, anche Rodrigo Ely, appena prelevato dall'Avellino, che ha una richiesta importante dal Carpi per disputare un campionato da titolare in Serie A. Infine, come riportato stamane da 'SportMediaset', è sempre più vicino a lasciare Milanello anche il 33enne brasiliano Alex, mai convincente in maglia rossonera, che, oltre ad aver ricevuto offerte milionarie dalla Cina, ed essere attratto dal ritorno a casa, al Santos, è richiesto con insistenza dalla Turchia.

Pubblicità

Su di lui, l'Antalyaspor, che ha già ingaggiato Samuel Eto'o e sogna Francesco Totti, ed il Besiktas.



Risolte queste situazioni, i rossoneri provvederanno ad inserire nella propria difesa uno, se non addirittura due rinforzi che irrobustiranno il reparto unitamente a Philippe Mexes, Gabriel Paletta e Cristian Zapata. L'obiettivo numero uno, naturalmente, resta sempre Alessio Romagnoli della Roma: il Milan ha già offerto 25 milioni ai giallorossi, ha già trovato l'accordo con il 20enne calciatore di Anzio, ed aspetta che Walter Sabatini e Rudi Garcia scendano a più miti pretese rispetto ai 30 milioni netti da sempre richiesti.

Altri nomi poi sono stati accostati alla squadra meneghina. Quello di Aymen Abdennour, 26enne centrale tunisino del Monaco, che non può però arrivare in quanto extracomunitario e, per quest'anno, quei posti sono già stati presi da Carlos Bacca e Luiz Adriano, quello di Mats Hummels 27enne capitano del Borussia Dortmund, che tanto piace al Presidente Silvio Berlusconi ma che ha un costo proibitivo (oltre 35 milioni) e quello del francese dell'Athletic Bilbao, Aymeric Laporte, valido regista difensivo mancino, che i baschi cedono però soltanto se viene interamente pagata la clausola rescissoria di 50 milioni.

Pubblicità



Appare molto più probabile, quindi, perso Stevan Savić, passato dalla Fiorentina all'Atletico Madrid in un affare che ha visto approdare Mario Suárez in viola, che i rossoneri riallaccino i rapporti con il Torino per uno tra Kamil Glik, capitano polacco dei granata, oppure, verosimilmente, Nikola Maksimović, 24enne centrale serbo che potrebbe perfino rientrare in uno scambio con il centrocampista Andrea Poli. 

Leggi tutto