Chi voleva buttato il sasso nello stagno, eccolo accontentato. 'Il mio futuro è nelle mani di Mino Raiola'. Questo il lapidario ma molto significativo messaggio inviato da 'sua maestà' Zlatan Ibrahimovic: quanto basta, però, per riaccendere le speranze dei tifosi rossoneri di poterlo rivedere con la maglia rossonera.

Un frase, quella di Ibra, pronunciata al termine dell'amichevole (vittoriosa per 4-2) disputata dal PSG contro la Fiorentina, una frase che potrebbe anche non essere una risposta di circostanza.

Pubblicità
Pubblicità

Il club parigino sta puntando Lacazette del Lione (pronti 38 milioni per chiudere l'affare) e trattative come queste allontanano sempre di più l'asso svedese dalla capitale francese.

Il Milan ha già pronta da tempo la proposta da fare al PSG e ad Ibrahimovic: 5 milioni e mezzo per il cartellino più un contratto triennale a sei milioni a stagione. Sarà sufficiente l'offerta rossonera per convincere gli sceicchi a lasciar partire Ibra?

C'è un ulteriore vantaggio dalla parte del club di via Aldo Rossi, ovvero l'intesa tra Galliani e Ibrahimovic che si lasciarono da ottimi amici nell'estate del 2012 e che potrebbero riabbracciarsi volentieri tre anni dopo, con il benestare entusiasta del presidente Berlusconi che vorrebbe vedere un San Siro decisamente più pieno della scorsa stagione.

Milan, sabato amichevole con l'Inter: Romagnoli, giallorossi pronti al sì per fare cassa?

La squadra, intanto, è approdata in Cina, dove sabato 25 luglio (alle 14, orario italiano) affronterà a Shenzen il primo 'derby' stagionale: un confronto, senza dubbio, interessante tra due squadre che hanno cambiato parecchio durante l'estate e che si presentano ai nastri di partenza per la nuova stagione 2015/2016 con la speranza di poter rivaleggiare con la favoritissima Juventus. 

I rossoneri hanno pensato soprattutto all'attacco e al centrocampo, mentre per la difesa si attende qualche spiraglio positivo da Roma per la vicenda legata alla trattativa Alessio Romagnoli

L'esperto di Calciomercato, Gianluca Di Marzio, a questo proposito, ha dichiarato ieri sera a Sky Sport che il Milan ha offerto 25 milioni e non intende spostarsi da quella cifra: i rossoneri possono sperare che, con le possibili operazioni in entrata della Roma (Salah, Dzeko, Baba e Adriano) qualcosa si possa sbloccare, anche perchè il club giallorosso avrà bisogno di soldi per chiudere, se non tutte, almeno qualche trattativa importante.

Pubblicità

A quel punto, allora, si potrà riaprire il discorso con il Milan, con il sì della Roma ai 25 milioni.

Leggi tutto