Il Cagliari accede al quarto turno della Coppa Italiabattendo 5-3 ai rigori il Trapani calcio, dopo che il match ai supplementari si era concluso sul risultato di parità (1-1) grazie alle marcature, nel primo tempo, del giovane promettente Deiola che al '12 metteva la palla dentro, di testa, su un cross ben calibrato di Balzano e il pari di Montalto al '39 su calcio di rigore propiziato da Torregrossa che dopo un slalom "ubriacante" veniva atterrato in area di rigore, da un difensore avversario.

L'arbitro Doveri, non ha alcun dubbio al riguardo decretando la massima punizione per l'1-1.

Nel secondo tempo, Cagliari va vicino al "colpaccio" prima con Sau, poi con Joao Pedro ed, ancora, con Deiola che sfiora una clamorosa doppietta. Ai supplementari, le due squadresembrano non voler rischiare, ma nel secondo tempo supplementare succede di tutto. L'eroe di giornata si chiama Marco Storari. Il portiere sardo, è decisivo neutralizzando ad una manciata di minuti dal termine della gara, il secondo rigore concesso per un fallo di mano discutibile.

Alla battuta, stavolta, davanti all'ex portiere della Juventus, si presenta l'attaccante Torregrossa che di sinistro piazza la sfera alla destra del portiere ospite che come un "gatto" riesce a sventare un gol che avrebbe, a quel punto dell'incontro, deciso le sorti del match a favore della formazione granata. Poi, sempre sul finire della partita, l'espulsione del rossoblu Munari non condiziona l'esito del risultato finale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Terminata una gara, abbastanza, combattuta, alla "lotteria" dei rigori, l'ex bianconero che con la Juve ha vinto lo stesso trofeo lo scorso maggio, ha dato il meglio di sè, parando ben due penalty, a Raffaello prima e Coronado poi, su quattro rigori calciati dai granata. Per il Cagliari, invece, grazie ad un "monumentale" Storari, passa ai più inosservato l'iniziale errore dal dischetto dell'attaccante, ex Spezia, Giannetti.

Il rigore, della vittoria sarda lo realizza il fantasista Di Gennaro abile a trafiggere il portiere granata Nicolas. Ora, il Cagliari di Rastelli insieme al Sassuolo di Di Francesco, il 2 dicembre prossimo, si contenderanno l'accesso agli ottavi di finale. La vincente, giocherà a "San Siro "contro l'Inter di Mancini.

Il tabellino della gara:

TRAPANI: Nicolas, Fazio, Perticone, Scognamiglio, Rizzato, Eramo, Scozzarella, Barillà (33’ Raffaello), Sodinha (35’st Coronado), Montalto (46’st Citro), Torregrossa.

A disposizione: Loliva, Fulignati, Pagliarulo, Sparacello, Bagatini, Pastore, Cavagna, Accardi. All. Serse Cosmi.

CAGLIARI: Storari, Dessena (18’st Munari), Di Gennaro, Melchiorri (25’st Giannetti), Joao Pedro, Krajnc, Balzano, Capuano, Sau, Deiola, Murru (40’st Barreca). A disposizione: Cragno, Colombo, Benedetti, Del Fabro, Capello, Farias, Barella, Pisacane, Fossati. All. Massimo Rastelli.

ARBITRO: Daniele Doveri di Roma 1; ASSISTENTI: Alessandro Giallatini e Giulio Dobosz di Roma 2; QUARTO UOMO: Rosario Abisso di Palermo.

RETI: Deiola 9’, Montalto (r) 40’.

NOTE: Spettatori: 7.182.

RIGORI: Capuano Gol, Scozzarella Gol, Giannetti Fuori, Raffaello Parato, Deiola Gol, Coronado Parato, Sau Gol, Citro Gol, Di Gennaro Gol.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto