Con due reti segnate entrambe nella ripresa, la Juve si aggiudica il primo trofeo stagionalee inaugura l'anno cominciando così come aveva terminato il precedente e cioè con una vittoria ai danni della Lazio, che consente agli uomini di Allegri di aggiudicarsi la terza Supercoppa italiana nelle ultime 4 edizioni.

L'incornata del centravanti croato e il siluro dell'italo-argentino danno già un segnale forte di una squadra che, nonostante le illustri partenze, ha ancora fame di vittorie ed è pronta a disputare un'altra grande stagione da protagonista.

Primo tempo di rara bruttezza

I primi 45 minuti sono tutt'altro che entusiasmanti, con le squadre che si mantengono ordinate e cercano di non rischiare nulla e l'equilibrio la fa da padrone. Buffon e Marchetti rimangono pressoché inoperosi, mentre i giocatori in campo cercano di prendere le misure con un campo in condizioni pessime e un vento fastidioso che disturba le giocate. Unico polo d'attrazione è il tecnico della Lazio Stefano Pioli che protesta per tutte le decisioni arbitrali di Banti. Si va al riposo sullo 0-0.

Finalmente arrivano i gol

La ripresa comincia senza cambi, ma si nota subito dalle prime battute che sarà tutt'altra partita. In particolare è la Juventus a rendersi pericolosissima, dapprima con Mandzukic che si lascia ipnotizzare da Marchetti e subito dopo con un fendente di Pogba che termina di un soffio a lato. Dopo un'ora di gioco, Allegri sostituisce uno spento Coman, partito a sorpresa titolare, con Dybala e la partita cambia subito in positivo: al 69' Sturaro crossa un pallone dolce e preciso dalla destra che Mandzukic insacca con un poderoso colpo di testa, firmando così l'1-0 per i bianco-neri.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus S.S. Lazio

Dopo soli 4 minuti la Juve raddoppia: ancora un'azione che parte dalla destra con Pogba che raccoglie una respinta corta della difesa laziale ed offre un invitante assist a Dybala che batte Marchetti con un siluro sotto la traversa. La Lazio prova a ribaltare il risultato nei minuti finali, ma con scarsi tentativi che s'infrangono contro il muro dei difensori bianco-neri.

Cifra tonda per la Juve

Con questo successo la Juventus raggiunge quota 50 trofei nazionali vinti (33 scudetti, 10 coppe Italia e 7 supercoppe), imponendosi sempre più come la squadra più vincente della storia del calcio italiano.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto