Il nuovo Milan di Sinisa Mihajlovic già entusiasma i tifosi. Del resto, il pre-campionato è più che promettente, avendo visto i rossoneri battere l'Inter per 1 a 0 (gran gol di Mexes su calcio d'angolo) e perdere solo ai rigori col Real Madrid. Si attendono due ciliegine sulla torta: Zlatan Ibrahimovic e Romagnoli, e l'immissione nel Capitale sociale di cinquecento milioni di euro da parte del magnate Mr Bee lascia sognare i tifosi.

Nelle ultime ore si è anche parlato di Witsel, che però interessa anche la Juventus. Quanto a Ibra, il tecnico serbo afferma che se arrivasse la squadra sarebbe da scudetto. Del resto, l'attaccante ex Juventus e Inter potrebbe ripetere la grande stagione di quattro anni fa, quando giocò assieme a Boateng e Robinho. Giocatori però diversi da Bacca e Luis Adriano, essendo trequartisti o mezze punte; pertanto Miha dovrebbe riadattare i due al servizio di Zlatan.

Ma calcoli e sogni a parte, i rossoneri devono fare i conti con la realtà. Intanto perché non è ancora sicuro che Ibrahimovic lasci Parigi. Inoltre, non è detto che se lo farà, si indirizzerà verso Milano. Infatti gli piacerebbe giocare nel campionato americano, che attira sempre più grandi nomi. Ma soprattutto, a preoccupare è un infortunio al ginocchio patito nel corso della Supercoppa di Francia, vinta sabato sera contro il Lione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan Calciomercato

Vediamo i particolari

Rischia di saltare l'esordio col Lille

A dire come stanno le cose è l'allenatore della squadra parigina, Laurent Blanc: "Ibra ha sentito dolore dopo aver calciato un pallone''. Ma a preoccupare è soprattutto il fatto che ''dovrà affrontare un volo di dieci ore in aereo'' e ciò rallenterà ulteriormente il recupero. Difficile vederlo dunque in campo contro il Lille venerdì, nella gara d'esordio in Ligue 1.

Ma soprattutto, i rossoneri potrebbero avere dubbi se prenderlo o meno (specie con quanto intendono offrirgli).

Ma c'è anche una novità che stuzzica i loro desideri: lo svedese ha tolto nella biografia del suo profilo Twitter la frase "giocatore del Psg e della nazionale svedese". Segni di addio? Magari pure alla nazionale?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto