Il nuovo Milan di Sinisa Mihajlovic già entusiasma i tifosi. Del resto, il pre-campionato è più che promettente, avendo visto i rossoneri battere l'Inter per 1 a 0 (gran gol di Mexes su calcio d'angolo) e perdere solo ai rigori col Real Madrid. Si attendono due ciliegine sulla torta: Zlatan Ibrahimovic e Romagnoli, e l'immissione nel Capitale sociale di cinquecento milioni di euro da parte del magnate Mr Bee lascia sognare i tifosi. Nelle ultime ore si è anche parlato di Witsel, che però interessa anche la Juventus.

Pubblicità
Pubblicità

Quanto a Ibra, il tecnico serbo afferma che se arrivasse la squadra sarebbe da scudetto. Del resto, l'attaccante ex Juventus e Inter potrebbe ripetere la grande stagione di quattro anni fa, quando giocò assieme a Boateng e Robinho. Giocatori però diversi da Bacca e Luis Adriano, essendo trequartisti o mezze punte; pertanto Miha dovrebbe riadattare i due al servizio di Zlatan.

Ma calcoli e sogni a parte, i rossoneri devono fare i conti con la realtà.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan Calciomercato

Intanto perché non è ancora sicuro che Ibrahimovic lasci Parigi. Inoltre, non è detto che se lo farà, si indirizzerà verso Milano. Infatti gli piacerebbe giocare nel campionato americano, che attira sempre più grandi nomi. Ma soprattutto, a preoccupare è un infortunio al ginocchio patito nel corso della Supercoppa di Francia, vinta sabato sera contro il Lione. Vediamo i particolari

Rischia di saltare l'esordio col Lille

A dire come stanno le cose è l'allenatore della squadra parigina, Laurent Blanc: "Ibra ha sentito dolore dopo aver calciato un pallone''.

Pubblicità

Ma a preoccupare è soprattutto il fatto che ''dovrà affrontare un volo di dieci ore in aereo'' e ciò rallenterà ulteriormente il recupero. Difficile vederlo dunque in campo contro il Lille venerdì, nella gara d'esordio in Ligue 1. Ma soprattutto, i rossoneri potrebbero avere dubbi se prenderlo o meno (specie con quanto intendono offrirgli).

Ma c'è anche una novità che stuzzica i loro desideri: lo svedese ha tolto nella biografia del suo profilo Twitter la frase "giocatore del Psg e della nazionale svedese".

Segni di addio? Magari pure alla nazionale?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto