Ieri sera, allo 'Juventus Stadium', la Juventus ha fallito una colossale occasione di riagganciare le posizioni più nobili della classifica di Serie A pareggiando 1-1 a Torino contro il Frosinone: ai bianconeri è rimasto soltanto l'amaro in bocca per aver vanificato, in pieno recupero, subendo la rete dell'ultras bianconero Leonardo Blanchard, una discreta prestazione. Parzialmente inutile, quindi, la prima rete juventina di Simone Zaza.

Gridano vendetta, oltretutto, le due traverse centrate dalla Juventus, che avrebbero potuto mettere la sfida sui binari più congeniali alla formazione di Massimiliano Allegri.

Lo stesso tecnico, a fine gara, ai microfoni di 'Mediaset Premium', ha analizzato lucidamente la prestazione dei suoi ragazzi, definendola positiva, ed appellandosi alla sfortuna per non essere riusciti a portar via l'intera posta in palio.

Adesso, sotto con il Napoli: sabato 26 settembre, alle ore 20.45, infatti, la Vecchia Signora è già attesa da una gara decisiva al 'San Paolo' contro i partenopei di Maurizio Sarri, reduci da uno scialbo 0-0 conquistato a Modena contro il Carpi. L'imperativo della Juventus è la vittoria, se non si vuole rischiare di rimanere estremamente attardati dalla vetta della classifica, già distante ben 10 punti.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Al 'San Paolo' dovrebbe rivedersi, intanto, lo spagnolo Alvaro Morata, assente contro il Frosinone per l'infortunio muscolare accusato in avvio di gara contro il Genoa: il 23enne centravanti iberico lavora duramente per esserci, dal 1', accanto a Juan Cuadrado, tra i più positivi contro i ciociari, e Paulo Dybala, fresco di convocazione nella Nazionale argentina. Per Alvaro Morata, in queste ore, tra l'altro, la Juventus sta sfidando il Real Madrid: i bianconeri puntano tantissimo sul centravanti, e, secondo 'Tuttosport', hanno avviato contatti con l'entourage dell'attaccante per rinnovargli il contratto fino al 30 giugno 2020, con conseguente ritocco verso l'alto dell'ingaggio.

Nelle intenzioni della società bianconera, questa mossa servirebbe a tenere lontane le Merengues da Morata: il Real, infatti, mantiene sempre il diritto di 'recompra' sul giocatore, ed avrebbe la facoltà di riportarlo al 'Santiago Bernabeu' versando 30 milioni entro il 30 giugno 2016.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto