L'inizio di campionato del Foggia non è piaciuto proprio a nessuno. La squadra che sembrava dover dominare il campionato e costruita con giocatori molto importanti per la categoria, sta soffrendo ed è riuscita a conquistare solo cinque punti nelle prime cinque partite di campionato. Non sono bastati i due risultati positivi consecutivi a calmare i critici che crescono di partita in partita.

Ad essere maggiormente criticato è il gioco della squadra pugliese, considerato troppo scontato, soprattutto nei movimenti offensivi. Non è un caso, infatti, che la squadra di mister De Zerbi sia riuscita a realizzare soltanto quattro reti nei 450 minuti giocati finora.

Anche la difesa è stata messa in discussione, visto che i rossoneri hanno subito ben cinque reti, un numero decisamente alto per chi punta alla vetta.

Ora viene probabilmente il momento più delicato della stagione perché il Foggia si troverà ad affrontare un'altra big del campionato che sta vivendo un periodo calcistico particolare: il Lecce di mister Antonino Asta. La sfida, che si giocherà alle 15 di domenica, promette scintille, anche perché si tratta di due squadre importanti. Certamente sugli spalti ci sarà un'aria di grande match e si attende il pubblico delle grandi occasioni.

De Zerbi traballa e la società impone il silenzio stampa

Visto l'inizio difficile della squadra pugliese, si parla già di panchina traballante in casa Foggia.

La sfida con il Lecce potrebbe essere decisiva per Roberto De Zerbi, che è chiamato a vincere per tenere saldo il posto in panchina. La voce che circola in queste ore è che Roberto De Zerbi, in caso di mancata vittoria sul Lecce, potrebbe essere sostituito ed il nome caldo è quello di Piero Braglia, lo scorso anno sulla panchina del Pisa.

A confermare questo momento di grande tensione, giunge la notizia di un silenzio stampa imposto dalla società foggiana. La speranza dei tifosi è che questo silenzio stampa possa servire ad unire maggiormente lo spogliatoio ed abbia lo stesso effetto del ritiro fatto la settimana precedente alla gara con il Melfi, conclusa poi con la vittoria per 1-0.

Ma domenica, dall'altra parte non ci sarà il Melfi, bensì il Lecce pronto a schierare in campo anche i numerosi calciatori recuperati dai loro infortuni proprio in questi giorni.