Dopo l’importantissima vittoria dell’Inter contro una delle dirette candidate alla lotta Scudetto, lo staff neroazzurro sta incominciando a puntare gli occhi verso nuovi giocatori che potrebbero rafforzare la squadra allenata da mister Roberto Mancini. Nonostante il calciomercato sia terminato, la società Interista sta ragionando in chiave futura, in modo tale da assicurarsi grandi nomi, già nella sessione invernale o in quella estiva. Infatti per il mese di giugno 2016, la società ha già pensato ad un nome, quello del giocatore serbo classe 1984 Branislav Ivanović, difensore in forza al Chelsea, e prossimo alla scadenza di contratto.

ÈTuttosport, ad illustrarci questa appetitosa prospettiva, in quanto martedì sera, durante il match di Uefa Europa League tra Chelsea e Dinamo Kiev, era presente sugli spalti del Stamford Bridge il ds neroazzurro, con l’intento di seguire il difensore nazionalità serba in forza al Chelsea dal 2008.

Scheda tecnica del giocatore

Adesso vediamo quali sono le caratteristiche di questo giocatore. Come abbiamo detto prima,Branislav Ivanović è un giocatore classe 1984, ha 31 anni, quindi non più giovanissimo, ma in compenso ha tantissima esperienza. Prima di approdare al Chelsea,Ivanović giocava tra le file del Lokomotiv Mosca con cui vinse la coppa di Russia nell'anno2007 diventando un’icona del club russo, suscitando la curiosità di moltissimi club europei, quali Inter, Napoli, Milan, Manchester United, Juventus e per finire lo stesso Chelsea. Con la maglia dei Blues, il giocatore serbo ha vinto moltissimo, non solo il campionato inglese, ma anche la Champions League, quando ad allenarla era l’italiano Roberto Di Matteo.

Ivanović è un giocatore che presenta una grande versatilità, infatti pur essendo un laterale destro è in grado di spostarsi tranquillamente al centro della difesa, ricoprendo quel ruolo senza alcun problema. Di lui, ricordiamo bene le veloci progressioni con la palla al piede e le continue triangolazioni con i centrocampisti, oltre alla sua enorme forza fisica: nei colpi di testa e nel gioco aereo ha pochissimi rivali.

Ai tifosi neroazzurri non resta che aspettare giugno 2016, sperando che questo grande giocare possa approdare tra le fila neroazzurre, rafforzando ulteriormente la squadra.