Sarà un 2016 ricco di emozioni quello che si appresta ad arrivare nelle prossime ore. Un girone di ritorno in cadetteria che prevederà fin da subito lo scontro al vertice, giorno 18 gennaio (ore 20:30) allo Stadio Comunale "Ezio Scida" dove arriverà la capolista Cagliari Calcio, una gara che vedrà incollati agli schermi non solo i tifosi di ambe due le squadre ma anche di compagini come Novara, Bari e Pescara direttamente interessate al raggiungimento di una piazza per la promozione diretta.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Rinforzi per il Crotone

In vista del girone di ritorno, gli squali potrebbero effettuare alcune operazioni in uscita, permettendo di andare a giocare elementi che non hanno brillato o trovato il giusto spazio in una squadra ben assortita come quella pitagorica.

Tra di essi il principale candidato a cambiare aria è la giovane punta proveniente dal settore primavera della S.S. Lazio, Mamadou Tounkara che partito come titolare si è perso per strada anche per una scelta tecnica dell'allenatore Ivan Juric che su sua stessa ammissione non è riuscito a mettere nelle migliori condizioni il ragazzo, che non si e' inserito al meglio nel modulo adottato. Per lui il ritorno nella capitale prima di essere girato ad un nuovo club, probabilmente il Frosinone neo promosso. Intanto potrebbe giungere invece in Calabria l'attaccante cresciuto nell'Inter, Samuele Longo, chiuso dall'abbondanza dei giallo-blu nel reparto avanzato non disdegnerebbe l'avventura crotonese.

Due giovani potrebbero interessare agli squali, si tratta del giovane centrocampista Mattia Vitale (settore primavera) e del difensore spagnolo Pol Garcia Tena entrambe in orbita Juventus.

I migliori video del giorno

Un elemento che sicuramente accetterebbe l'avventura pitagorica è il viola Gilberto, per il quale lo stesso procuratore del ragazzo si è detto favorevole al trasferimento in caso di offerta. Seguita anche se molto più defilata la pista Daniele Verde dall'A.S. Roma via Frosinone, il quale sembra però destinato a trasferirsi alla concorrenza, al Pescara di Massimo Oddo.