Domani, a Doha, in Qatar, l'Inter di Roberto Mancini disputerà una prestigiosa amichevole internazionale contro il PSG di Laurent Blanc (ex difensore nerazzurro dal 1999 al 2001): l'appuntamento, servirà, oltre che per mettersi alla prova contro una corazzata del calcio europeo, anche per parlare di Calciomercato. Inter e PSG, infatti, potrebbero sedersi a tavolino e parlare di diversi affari, tra i quali, ad esempio, il possibile trasferimento del 27enne terzino olandese Gregory Van der Wiel e del 30enne attaccante argentino Ezequiel Lavezzi, entrambi in scadenza di contratto, a Milano.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Affari in vista tra Inter e Bologna: si parlerà di Calleri e Ranocchia

Nel frattempo, con l'imminente riapertura del mercato, dovrebbero andare in porto altre operazioni imbastite nei giorni scorsi dal solerte direttore sportivo nerazzurro, Piero Ausilio: l'Inter ed il Bologna, infatti, dovranno mettere le basi per il 'parcheggio' semestrale dell'attaccante argentino Jonathan Calleri, che i nerazzurri preleveranno dal Boca Juniors, alla squadra di Roberto Donadoni.

Il Bologna, oltretutto, sarà la nuova destinazione per Andrea Ranocchia, ex capitano interista, ma oramai ai margini del progetto tecnico di Roberto Mancini: il difensore pare essersi convinto ad accettare il prestito secco ai felsinei pur di giocare con continuità e ritrovare la Nazionale in vista degli Europei in Francia.

Corsa a due per sostituire Ranocchia: il favorito è Bruma del PSV

Ma l'Inter con chi sostituirà Ranocchia, numericamente, al centro della difesa? Dopo aver scaricato anche Nemanja Vidić, per il quale sembra essersi addirittura un timido interessamento da parte del Milan, la scelta in casa nerazzurra si è ridotta a soli due elementi, entrambi molto graditi allo staff tecnico e dirigenziale del club di Erick Thohir. Una pista porta sempre all'austriaco Aleksandar Dragović, 24enne centrale della Dinamo Kiev, che piace all'Inter sin dai tempi in cui militava nel Basilea ma, ad oggi, il favorito per vestire il nerazzurro, secondo quanto riportato dal 'Corriere dello Sport', è il colosso olandese Jeffrey Bruma, classe 1991, del PSV Eindhoven.

I migliori video del giorno

Sia Ausilio sia Mancini sono convinti della bontà dell'operazione: per convincere gli olandesi a mollare Bruma, l'Inter ha intenzione di impostare una trattativa sulla base del prestito con diritto di riscatto compreso tra gli 8 ed i 10 milioni di euro.