Sono furioso, chi mi ha ascoltato in diretta radio se ne sarà accolto (a questo percorso trovate la registrazione dell'ottava puntata della trasmissione radio Viola Coscienti, andata in onda a caldissimo subito dopo la partita della Fiorentina webxtutti.com/netvision.php?p=Calcio/Viola-Coscienti/008). Non si può uscire in Coppa Italia contro il Carpi in casa, in gara secca, con un'autostrada presente nel tabellone, dritta dritta fino alla finale. Non accetto giustificazioni come stanchezza, mercato, disattenzioni, sfortuna, imprecisione: se ti chiami Fiorentina, in casa col Carpi (che ha schierato più riserve di noi) devi stravincere.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Fiorentina

Serve il calciomercato per migliorare senza alcun dubbio, ma contro una squadra che quest'anno retrocederà con 10 giornate d'anticipo, devi saper vincere sia con i titolari stanchi che con le riserve (che guadagnano tra l'altro più del triplo dei titolari del Carpi)!

Puoi perdere con le big, anche con quelle come Milan ed Inter che abbiamo battutto, e nessuno dirà niente a giocatori ed allenatore, se avranno dato tutto, ma con una squadra così debole e con la possibilità, grazie ad un tabellone fortunato, di arrivare in finale senza grossi ostacoli, no.

Roncaglia non è Passarella, ma vi pare normale che Tomovic, non Baresi, le giochi tutte da titolare da un pò di tempo a questa parte? Che Mario Suarez e Mati Fernandez, squalificati oggi, non siano impiegati da un mese, con Badelj e Vecino ormai più che esausti? E poi se dopo 10 minuti eravamo già lunghissimi in campo, cosa c'entra la stanchezza in tutto questo? Quella si sente nei secondi tempi, negli ultimi minuti di gara, non appena cominciata la partita.

Ora battiamo il Chievo e poi il 3 Gennaio, giorno della riapertura ufficiale del mercato, visto che i dirigenti viola hanno avuto 4 mesi per pensare a come porre rimedio alle lacune lasciate nel calciomercato precedente, mi aspetto l'annuncio di 2 acquisti, potenziali titolari possibilmente, e vista la rosa di 25 per regolamento, anche di qualcuno che lascerà la maglia viola perchè non la merita, speriamo non Mario Suarez, che basterebbe forse far giocare di più, non fosse altro che per l'enorme professionalità che dimostra negli allenamenti, senza mai dar vita ad una polemica, nonostante sia sempre fuori, pur essendo un dei giocatori più rappresentativi della rosa della Fiorentina.

I migliori video del giorno

Non dimentichiamoci che siamo secondi in classifica, che Sousa ha fatto molto di più di quello che ci si aspettava e che i suoi meriti sono nettamente maggiori rispetto ai demeriti, ma ora c'è da riprendersi tutti, con giocatori ed allenatore che devono chiedere scusa ai pochi tifosi della Fiorentina presenti oggi allo stadio ed a quelli a casa, che in molti si son presi un permesso dal lavoro per poter seguire la Fiorentina, ad un orario (16,30) irrispettoso nei confronti della gente.

Sveglia tutti!