Domenica 20 Dicembre 2015, va in scena l'ultima giornata di Serie A dell'anno. Ad affrontarsi sul prato dello stadio Olimpico due squadre in grande difficoltà, Genoa e Roma. Entrambe le squadre arrivano da due sconfitte pesantissime subite in Coppa Italia, i rossoblu sconfitti dall'Alessandria per 2 a 1, i giallorossi battuti ai rigori dallo Spezia. L'imperativo per Gasperini e Garcia è uno solo, vincere e chiudere il 2015 con i tre punti. 

Le formazioni

Roma: Szczesny, Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne, Nainggolan, De Rossi, Pjanic, Salah, Dzeko, Gervinho.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

GenoaPerin, Ansaldi, De Maio, Izzo, Gakpé, Capel, Ntcham, Munoz, Tachtsidis, Rincon, Laxalt.

La cronaca

Il primo tempo si apre proprio come ci si aspettava alla vigilia, le due squadre sono molto contratte e la paura di subire gol sembra prevalere sulla volontà di segnare.

Il Genoa sfrutta bene la fascia sinistra dove la coppia Laxalt-Capel si rende più volte minacciosa nei pressi del portiere Szczęsny, mentre la Roma palleggia molto a centrocampo senza trovare però la giusta giocata per mandare Dzeko in porta. A confermare la tanta tensione percepita in campo, al 29' sono già tre gli ammoniti dall'arbitro Gervasoni, Laxalt (9') Nainggolan (22') e Florenzi (29'). Le occasioni da gol scarseggiano ad arrivare, ed il primo tempo sembra avviarsi così alla sua conclusione. Al 42' però la partita prende una direzione inaspettata. Sulla prima sbavatura difensiva della retroguardia genoana, Florenzi è un rapace in area di rigore e di destro fulmina Perin portando in vantaggio la Roma, è 1-0. Con il vantaggio della Roma si conclude la prima frazione di gioco e Gervasoni manda tutti negli spogliatoi.

I migliori video del giorno

Alla ripresa del gioco il Genoa effettua un cambio, fuori Diego Capel, dentro Darko Lazovic. La Roma entra subito in campo determinata ed al 46' una bella azione dell'egiziano Salah si conclude però senza fortuna, con la palla che si perde sul fondo. Il Genoa non ci sta, ed al 49' risponde con un gran tiro del neo entrato Lazovic che si vede però respingere in corner la conclusione dal portiere giallorosso con una parata altrettanto pregevole. al 56' Giampiero Gasperini cambia ancora gli interpreti in campo, esce Ansaldi per fare posto al macedone Goran Pandev. Le occasioni in campo scarseggiano, la Roma difende il vantaggio ed il Genoa si sforza - senza però grandi risultati - di ribaltare il risultato. Gli allenatori decidono di effettuare nuove sostituzioni, per il Genoa fuori al 64' Tachtsidis per Cissokho, mentre per la Roma al 65' out un appannato Pjanic in favore di Iago Falque. La partita si rianima al 70' quando una palla vagante all'interno dell'area di rigore del Genoa viene agganciata da Dzeko.

Il bosniaco non riesce a calciare però la palla in rete, murato da un intervento del difensore Ezequiel Munoz che mantiene i rossoblu in partita, ed il risultato fisso sull'1-0. L'attaccante della Roma, probabilmente frustrato per le tante prestazioni opache di questo periodo, perde la testa al settantacinquesimo e si vede estratto in faccia il cartellino rosso in seguito a reiterate proteste all'indirizzo del direttore di gara. Espulso quindi Dzeko, la Roma chiude la partita in 10. La superiorità numerica da nuove speranze alla compagine rossoblu, che tenta nei minuti finali di riportare in parità il risultato. A gioire ancora una volta sono però i pochi tifosi romanisti, che al 90' vedono andare in gol il giovanissimo Umar Sadiq. L'attaccante nigeriano della Roma, subentrato a Salah, sfrutta alla grande una dormita generale della difesa del Genoa, e di testa fissa il risultato sul 2-0. Dopo 5 minuti di recupero si conclude senza ulteriori emozioni la sfida tra Roma e Genoa, sono la Roma e Rudi Garcia a chiudere il 2015 con una vittoria.