Insolita vigilia di campionato, quella di oggi, martedì 19 aprile, visto che domani si giocherà la quintultima giornata di Serie A con la Juventus saldamente al comando con ben nove punti di vantaggio sul Napoli. Quinto scudetto già cucito sulle maglie? Ancora presto per dirlo ma è chiaro che la sconfitta dei partenopei a San Siro contro l'Inter, ha avvicinato sensibilmente i ragazzi di Allegri al traguardo finale.

Domani allo Stadium arriva la Lazio rigenerata dalla cura prestata da Simone Inzaghi, neoallenatore dei biancazzurri presentatosi con due vittorie su due match disputati.

Partita, dunque, che richiederà la massima concentrazione e nessuna distrazione. Vediamo, dunque, quale potrà essere lo schieramento della Juventus, domani sera, contro la Lazio.

Juventus-Lazio: probabile formazione bianconera, in attacco Mandzukic-Dybala

L'ultimo allenamento dei bianconeri è da poco terminato e possiamo dire che non dovrebbero esserci sostanziali differenze per quanto riguarda il modulo di gioco che rimarrà, salvo clamorose sorprese, il collaudato 3-5-2.

Pertanto, davanti a Buffon, difesa a tre con Barzagli sul centro-destra, Bonucci centrale e Rugani sul centro-sinistra. A centrocampo, turnover sulle corsie esterne con l'ex Lichtsteiner e Alex Sandro che andranno a prendere il posto di Cuadrado ed Evra. In mezzo, le maggiori incognite con Pogba e Khedira favoriti per partire dal primo minuto; nel ruolo di regista, Allegri dovrebbe scegliere l'altro grande ex della serata, il brasiliano Hernanes.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Non si può, comunque, escludere l'impiego di Mario Lemina che ha destato una buonissima impressione nel match vinto largamente contro il Palermo. In attacco, squalificato Morata, Mandzukic e Dybala partiranno sicuramente dal primo minuto con una probabile staffetta con Simone Zaza nella ripresa.

Probabile formazione Lazio: per Simone Inzaghi diverse assenze

Simone Inzaghi, dal canto suo, dovrà fare a meno di uomini importanti come gli ex Antonio Candreva e Alessandro Matri, oltre a Bisevac, Mauri e Konko.

In porta vedremo Marchetti; linea difensiva a quattro con Basta, Mauricio, Gentiletti e Lulic; a centrocampo Parolo, Biglia e Onazi; tridente offensivo formato da Felipe Anderson, Klose e Keita.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto