Seconda partita dell’Italia nel Girone E di Euro 2016 dopo la vittoria convincente contro il Belgio. Oggi, alle ore 15, a Tolosa, gli azzurri se la vedranno con la Svezia, solo trentacinquesima nel ranking mondiale FIFA, ma che tra le sue fila può vantare un giocatore che a 34 anni è ancora considerato uno degli attaccanti più forti al mondo: Zlatan Ibrahimovic. Vedremo se il fenomenale reparto arretrato azzurro saprà prendere le contromisure all’attaccante svedese, soprattutto avendo memoria dell’incredibile gol che Ibra segnò agli europei del 2004 con il “colpo dello scorpione” che costò agli azzurri l’eliminazione dal torneo.

Il C.T. Antonio Conte nella conferenza stampa a proposito di Ibrahimovic ha detto “"Zlatan è un top player talmente forte che può giocare in tutti i campionati del mondo, è uno che sposta gli equilibri. Anche se nella Svezia non c'è solamente lui: io ad esempio mi preoccupo pure di Berg e Guidetti."

Il valore della Svezia

In ogni caso, a parte la qualità di livellomondiale di Ibra, la rosa della Svezia non è considerata di gran valore. Secondo i dati di Transfermarkt, la rosa dei 23 in maglia gialla ha un valore complessivo di 93,85 milioni di euro.

I giocatori con la valutazione più alta oltre a Ibra (chi lo prenderà ora che è svincolato dovrà pagare un lauto ingaggio) sono Pontus Wernbloom (Mediano del CSKA Mosca valutato 10 milioni), Victor Lindelöf (Difensore centrale del Benfica, 8 milioni) Andreas Granqvist (Difensore centrale, vecchia conoscenza del campionato di serie A ora al Krasnodar, 7 milioni).

Il barometro UEFA

Secondo il barometro UEFA, i primi giocatori italiani in classifica per rendimento sono Bonucci al 32° posto e Candreva al 33°.

Mentre, naturalmente, per la Svezia in classifica troviamo Zlatan Ibrahimović, ma qualche posizione sotto i nostri due azzurri al 37° posto. Inoltre, mentre gli azzurri contano altri sei giocatori nei primi 100, la Svezia non ne ha nessun altro. Insomma il valore dell’avversario dovrebbe essere ampiamente alla portata della squadra allenata da Conte. Inoltre l’Italia è imbattuta da quattro partite con la Svezia (3 vittorie e un pareggio) e l’ultima vittoria degli scandinavi risale a un’amichevole del giugno 1998 (1-0).

Le probabili formazioni

Qualche dubbio su un possibile turn over tra gli azzurri, anche se Conte probabilmente non vorrà cambiare molto. Forse Florenzi potrebbe giocare sulla fascia sinistra, o come interno di centrocampo (al posto di Parolo). E forse Motta al posto di De Rossi. Le formazioni diffuse da "Eurosport" ipotizzano l’Italia schierata con il classico 3-5-2 con Buffon in porta; Barzagli, Bonucci e Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi, Giaccherini, Florenzi a centrocampo, con Pellè ed Éder di punta.

La Svezia dovrebbe invece schierarsi con un modulo 4-4-2: Isaksson; Lindelof, E. Johansson, Granqvist, M. Olsson; S. Larsson, Kallstrom, Ekdal, Forsberg; Guidetti, Ibrahimovic.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto