Il mercato estivo appena conclusosi ha avutotra le sua protagonisteI'Inter. La società nerazurra ha acquistato diversi giocatori importanti, tre cui: Ansaldi, Joao Mario, Candreva, Gabigol e Banega, per una cifra che supera i 100 milioni di Euro. Nonostante il pesante investimento, i problemi difensivi della squadra non sembrano essere risolti, anche perché l'unico giocatore nuovo del reparto è l'infortunato Ansaldi. Per questa ragione, il direttore sportivo Ausilio sta già valutando diverse opzioni per il mercato di gennaio.

Terzino destro cercasi

Il nuovo allenatore Frank De Boer, in attesa che Ansaldi torni dall'infortunio, ha già provato tutti i terzini: Santon, Nagatomo, D'ambrosio e persino il giovanissimo Miangue. Nessuno di questi, seppur per ragioni differenti, ha convinto pienamente l'allenatore olandese, che ha così un paio di terzini per il mercato di gennaio.

Uno degli osservati speciali è Matteo Darmian: la duttilità del giocatore (può giocare indifferentemente sia a sinistra che a destra) potrebbe risolvere due problemi in un colpo solo.

Il Manchester United, proprietaria del cartellino, chiede una cifra che si aggira intorno ai 15 milioni di Euro.Unaltro nome ricorrente è quello di Stephan Lichtsteiner, terzino destro di proprietà della Juventus. Ausilio aveva trovato un accordo con il giocatore già ad agosto, ma la Juve ha fatto saltare tutto, preferendo non cederlo ai rivali storici. Il nome nuovo è Aleix Vidal. Il terzino del Barcellona sta attraversando un periodo davvero nero in blaugranae Luis Enrique ha preferito non convocarlo per la gara di Champions League contro il Celtic. Il giocatore spagnolo, che solo un anno fa passò dal Siviglia al Barcellona per 17 milioni di Euro, potrebbe partire anche in prestito.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Inter Calciomercato

Murillo non convince, si valutano le alternative

Murillo è un giocatore di indiscutibile valore, ma quando non è in partita è preferibile non schierarlo. In attesa che il calciatore si consacri definitivamente, la dirigenza nerazzurra è alla ricerca di un difensore che possa dargli il cambio quando serve. Primo nome della lista è Vida, difensore classe 1989 in forza alla Dinamo Kiev. Le alternative sono Lidelof, centrale difensivo del Benfica ed il giovanissimo Shar dell'Hoffenheim.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto