Ultimi giorni di lavori allo Stadio Comunale "ezio scida", impianto di gioco della matricola Crotone, squadra alla prima apparizione nella massima serie calcistica italiana. La compagine rossoblu è attualmente ultima in classifica, potendo vantare solo un punto conquistato (1-1 contro il Palermo) nelle prime sette gare di questo inizio di stagione. Un avvio che si è dimostrato ancora più difficile del previsto per una squadra mai approdata alla massima categoria,ricca di gente giovane e alla prima apparizionein Serie A. Il cambio di allenatore e l'indisponibilità dello stadio di casa ha complicato ulteriormente i piani della squadra pitagorica, che potrebbe tornare però a breve nella sua terra d'origine.

Ritorno allo Scida

Quella alla quale si sta assistendo in queste ultime settimane è una vera e propria corsa contro il tempo. L'obiettivo prefissato dalla società e dalComuneè quello di permettere il ritorno nel suo impianto della squadra del Crotone, rimasta lontana da casa in questi ultimi mesi. I lavori di ammodernamento e ampliamento hanno richiesto più tempo del previsto, ma quello che si svelerà tra alcune settimane agli occhi dei tifosi sarà comunque uno stadio praticamente nuovo.

I lavori degli ultimi giorni sembrano essere concentrati sulla messa in sicurezza del cantiere sorto nel settore curva sud che verrà ampliato nelle prossime settimane fino a giungere ad una capienza complessiva prossima alle 6mila unità.

Più che raddoppiata invece la capienza del nuovo settore tribuna coperta che, a lavori conclusi, si attesterà attorno ai 7mila posti. Ampliato poi anche il terreno di gioco con il riposizionamento delle panchine a ridosso degli spalti della tribuna con le squadre che non usciranno più dall'ingresso situato sotto la curva nord ma entreranno insieme dal sottopassaggio allestito in zona centrale nel settore tribuna coperta.

Ultimi giorni di attesa, quindi, prima degli ultimi sopralluoghi per ottenere l'ok definitivo e potere ospitare nel debutto casalingo in Serie A il Napoli del tecnico Maurizio Sarri in uno Scida che sarà sicuramente tutto esaurito.