Non solo mercato in entrata. La Juventus sarà molto attiva anche per quanto riguarda le operazioni in uscita nelle prossime sessioni di calciomercato. Questo varrà non solo per i cosiddetti esuberi, cioè i giocatori meno utilizzati e che non rientrano nel progetto tattico del tecnico,Massimiliano Allegri, ma anche per quei giocatori che hanno attirato le attenzioni dei grandi club d'Europa.

Su tutti c'è il Barcellona, che negli ultimi giorni ha bussato alla porta dell' ad bianconero,Beppe Marotta, più di una volta. La prima volta è stato per chiedere informazioni sul terzino svizzero,Stephan Lichtsteiner, in scadenza di contratto con la Juventus e che non sembra in prossimità di rinnovo.

Il giocatore potrebbe partire anche in cambio di un piccolo indennizzo da parte del club catalano. L'altro nome chiesto è quello dell' esterno colombiano,Juan Cuadrado, vero e proprio Jolly della rosa di Allegri. Il giocatore è spesso relegato in panchina visto che non si adatta allo schieramento adottato dal tecnico bianconero ma quando viene chiamato in causa è sempre uno dei migliori in campo. Proprio questo suo essere spesso in panchina sta creando dei malumori nel giocatore che potrebbe chiedere di essere ceduto, a gennaio o, al massimo, a giugno. Il Barcellona punta molto sul colombiano in quanto lo vede come sostituto ideale del trio Messi-Suarez-Neymar e ritiene che sia l'alternativa giusta e di spessore, forse la migliore reperibile sul mercato.

Quest'esigenza da parte del Barça di reperire un esterno destro, in particolar modo difensivo, è dato dal fatto cheAleix Vidal non si è ambientato e potrebbe già essere ceduto a gennaio,Dani Alvesè andato in scadenza di contratto e si è accasato proprio alla Juventus ed in questo momento in quel ruolo si stanno alternando Rafinha e Sergi Roberto, due giocatori non proprio predisposti a giocare in quel determinato ruolo. Bisognerà vedere se la Juventus deciderà di cedere due giocatori che fino ad ora, comunque, sono risultati molto importanti nonostante non siano titolari fissi dell' undici di Allegri.