Il Milan vince anche a Palermo non senza difficoltà, dimostrando di essere una squadra che piano piano sta trovando solidità. La squadra di Vincenzo Montella è passata in vantaggio con un gol di Suso nel primo tempo ma nella ripresa si è fatta raggiungere da Nestorovski. I rossoneri hanno reagito da grande squadra trovando il nuovo vantaggio con la prima rete in Serie A di Gianluca Lapadula subentrato ad uno spento Carlos Bacca. Il Milan vince e convince e sembra che il progetto pensato da berlusconi e Galliani stia prendendo quota. Un Milan giovane e italiano è quello che sta "coniando" Vincenzo Montella.

Oltre ai già noti Donnarumma e Romagnoli,quest'anno si è aggiunta l'esplosione di Manuel Locatelli ormai titolare inamovibile nello scacchiere dell'aeroplanino. Agennaio ci saranno altri acquisti sulla scia dell'affascinante progetto lanciato dai "quasi ex dirigenti" rossoneri.Il passaggio di consegne dalla famiglia Berlusconi alla cordata cinese Sino-Europe Sports garantirà una cospicua somma di denaro da investire sul calciomercato, dove Montella ha chiaramente espresso la volontà di avere un centrocampista in più a disposizione (complice anche la lunga assenza del capitano Riccardo Montolivo).

Il colpo a centrocampo

Nel mirino dei nuovi dirigenti del Milan, Massimiliano Mirabelli e Marco Fassone, è finito da tempo Lorenzo Pellegrini.

Interno di centrocampo, l'ex giocatore della Roma è abile sia in fase di impostazione che in fase di interdizione avendo tra le sue caratteristiche una buona visione di gioco, ottimi tempi di inserimento e un buon tiro dalla lunga distanza. Il centrocampista del Sassuolo sta ben impressionando nonostante il pessimo periodo della squadra di Eusebio Di Francesco.

Con la maglia neroverde è riuscito a conquistarsi la fiducia dell'allenatore ottenendo la maglia da titolare complice anche l'assenza di Simone Missiroli. Le ottime prestazioni in mediana del gioiello classe '96 hanno attirato le attenzioni del Milan che a gennaio potrebbe tentare l'assalto.