La Juventus ha bisogno di rinforzi: parole e musica di Massimiliano Allegri. Nonostante la svolta dopo il cambio di modulo, il tecnico bianconero sembra insoddisfatto e avrebbe chiesto qualche nuovo innesto alla società. Mancano ormai poche ore alla chiusura del Calciomercato, ma il livornese starebbe continuando a chiedere alla dirigenza di intervenire, per fornirgli elementi che possano essere in grado di fare la differenza.

L'obiettivo è tentare il colpaccio, e puntare alla Champions League.

Nelle ultime tre sfide, Allegri ha schierato sempre gli stessi uomini: Cuadrado, Dybala, Higuain e Mandzukic. Nonostante le splendide prestazioni fornite dalla Juventus, l'allenatore è preoccupato per la mancanza di alternative in grado di garantire lo stesso equilibrio. Ai quattro giocatori offensivi vanno aggiunti altri due intoccabili, Khedira e Pjanic, ma cosa succederà quando oltre al campionato ci sarà da giocare anche la Champions League?

Bonucci ammette quanto è stato difficile dire "No" al City

Per un allenatore che sembra insoddisfatto e pare stia già trattando con l'Arsenal per la prossima stagione, c'è un Leonardo Bonucci sempre più bianconero. Il difensore della Juventus e della nazionale italiana ha parlato a Sky Sport del suo chiaro "no" al Manchester City, e di quanto sia stato difficile rifiutare un'offerta così importante durante la scorsa estate.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Queste le parole del bianconero: "Dire no a cuor leggero al Manchester City? Non si può rinunciare a cuor leggero quando a volerti è un tecnico che fa di nome Pep Guardiola. La sua idea di calcio è molto simile alla mia, non è facile dire no e avere la mente sgombra. Una cosa però è certa, ha prevalso il cuore ed ora sono più che mai carico e voglioso di continuare a vincere in Italia con la maglia della Juventus, sperando di iniziare a farlo anche in Europa".

Poi una battuta sulla vicenda Dybala: "Paulo si è reso conto di aver mancato di rispetto non solo al tecnico ma a tutta la squadra. Ha già chiesto scusa, l'importante è aver capito l'errore. Dybala è giovane e soprattutto importante per noi".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto