Mentre continuano i rumors di calciomercato, è sempre calda la situazione di Eugenio Corini a Palermo: oggi il tecnico si incontrerà con il presidente Zamparini per decidere se continuare o meno sulla panchina dei rosanero. Futuro incerto anche per Massimiliano Allegri alla Juventus, ma ieri sera sono arrivate le parole di Beppe Marotta che ha allontanato l'ombra di Paulo Sousa.

Corini-Palermo: matrimonio finito? Nicola e Oddo: la situazione

'Qui sembra Hiroshima' aveva detto alla vigilia di Sassuolo-Palermo. E, alla fine, la bomba potrebbe davvero esplodere.

Ancora una volta Maurizio Zamparini potrebbe dare il benservito ad un suo allenatore. D'altronde la posizione di Corini era già in bilico da diversi giorni. Il ko di Sassuolo per 4-1 ha ulteriormente aggravato la situazione che potrebbe portare al licenziamento dell'allenatore arrivato nemmeno due mesi fa. Nel caos che regna a Palermo, i nomi 'caldi' che si fanno in queste ore sono i due predecessori di Corini: Ballardini (favorito) che aveva iniziato la stagione e Roberto De Zerbi che era arrivato dopo Ballardini a inizio settembre prima di essere esonerato a fine novembre per fare posto al ritorno di Corini. Secondo 'Mediagol', oltre ai 'soliti' Ballardini e De Zerbi, nelle ultime ore è spuntato il nome di Gigi De Canio.

Sarà dunque decisivo l'incontro di oggi tra il patron dei siciliani e Corini. Tra le pericolanti sembrano relativamente tranquille le posizioni di Nicola a Crotone e Oddo a Pescara: nonostante le sconfitte, rispettivamente con Bologna e Napoli, entrambi dovrebbe restare al loro a posto a meno di clamorosi colpi di scena.

Juventus-Allegri, l'addio a fine stagione? Le parole di Marotta

La sconfitta di Firenze è destinata a lasciare il segno in casa Juventus. E sul banco degli imputati è finito, ancora una volta, Massimiliano Allegri. Criticato dai tifosi bianconeri, che non l'hanno mai troppo amato, l'allenatore della Juve è stato bocciato dai media, in particolare da Tuttosport che ha messo in prima pagina la foto del tecnico con un titolo inequivocabile: 'Allegri no!' A difendere l'allenatore ci ha pensato Beppe Marotta che, prima della gara di Firenze, aveva parlato del futuro di Allegri: 'Sono i media che ne parlano, ma Allegri è al terzo anno con noi: è un allenatore vincente e non capisco come si possa pensare che ci sia la necessità di cambiare'. Il tecnico, nei giorni scorsi, aveva 'bloccato' le partenze dei giovani: 'Preferiamo puntare sui nostri ragazzi piuttosto anche andare a prenderne altri'.