L'ex centrocampista di Napoli e Juventus, Massimo Mauro, ora opinionista Sky, ha parlato del match perso ieri dall'Inter ai danni della Roma per 1-3 tra le tante polemiche, e non ha esitato ad attaccare duramente il tecnico nerazzurro, Stefano Pioli, durante la trasmissione The Club, condotta da Fabio Caressa. Questo il suo pensiero sulla sconfitta di ieri dei nerazzurri:

"La vittoria della Roma è arrivata grazie anche alla grande umiltà del tecnico, Luciano Spalletti, che ha preferito rinforzare la difesa ed il centrocampo negando qualcosa al reparto offensivo.

Il tecnico dell'Inter, Stefano Pioli, invece è stato presuntuoso, non ci si può permettere di affrontare i giallorossi con quella difesa, poi la forza dei capitolini ha reindirizzato il match. Ai punti ha vinto senza dubbio la Roma, i due centrocampisti dell'Inter (Geoffrey Kondogbia e Roberto Gagliardini) non si sono dimostrati all'altezza. I due esterni nerazzurri, Antonio Candreva ed Ivan Perisic, non possono fare tutta la fascia in una partita così, la squadra ne risente e va in difficoltà".

La partita

Una partita quella tra Inter e Roma che è sembrata segnata sin dall'inizio. Subito si è visto, infatti, il predominio della Roma, concretizzato con il grande gol di Radja Nainggolan al 12', nel primo tempo l'Inter non ha creato grossi pericoli, anche a causa del modulo utilizzato da Stefano Pioli, che ha snaturato almeno tre calciatori dal loro ruolo naturale. Candreva e Perisic, infatti, sono stati costretti a giocare su tutta la fascia risultando poco incisivi in fase offensiva.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Fiorentina

L'arbitro Tagliavento, grande protagonista nel secondo tempo, nella prima frazione di gara si è reso protagonista di un solo episodio: dopo aver ammonito Perisic da regolamento per aver effettuato una giocata antisportiva, non ha ammonito Juan Jesus, che non ha rispettato la distanza su una punizione di Candreva.

Nella ripresa, poi, c'è stato il secondo gol di Nainggolan al 56', nato da un fallo su Gagliardini e con il belga che ha fatto 50 metri palla al piede prima di arrivare alla conclusione.

Pochi minuti dopo negato un rigore clamoroso all'undici di Pioli per fallo su Eder, all'81' è arrivato il gol di Mauro Icardi che ha riaperto le speranze, spente pochi minuti dopo dal rigore di Diego Perotti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto