Radja Nainggolan, centrocampista della Roma, nella giornata di ieri è stato filmato da alcuni tifosi nel bel mezzo di un discorso tutt'altro che innocente a proposito della Juventus. Il belga non le ha mandate a dire ed ha espresso un suo personale parere sulla squadra bianconera. Tuttavia, il video è diventato subito virale e considerato che il calciatore non sapeva nemmeno di essere ripreso, la faccenda si fa molto complicata. Radja Nainggolan potrebbe essere addirittura deferito per tali affermazioni.

Nainggolan 'Ho sempre odiato la Juve'

Nel video diffuso nella serata di ieri da alcuni tifosi, il belga si lascia andare ad alcune affermazioni al veleno - 'Odio la Juve da quando sono nato. L'ho sempre odiata anche quando ero al Cagliari e in quel periodo avrei dato tutto per vincere la partita. Quando ero al Cagliari non ho mai perso con la Juve, solo pareggiato. Loro hanno sempre vinto per un rigore o per una punizione..' annuendo quando uno dei tifosi rincalza - 'Rubano sempre'.

Il belga continua - 'Sono venuto alla Roma per vincere contro la Juventus'. Alla fine pronuncia alcune parole di conforto per i tifosi - 'Non preoccupatevi, se non vinciamo lo scudetto vinceremo la Coppa Italia. Batteremo la Lazio.'

Il calciatore potrebbe essere deferito, l'analisi de Il Mattino

Stando a quanto si afferma nel Codice di Giustizia Sportiva comma 1 articolo 5, Nainggolan potrebbe rischiare addirittura il deferimento e trascinare con sé anche la sua squadra in quanto responsabile delle dichiarazioni dei propri tesserati.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus

Nel Codice viene fatto il divieto di esprimere giudizi che vadano a danneggiare persone, organi e società operanti nel mondo del calcio. Le affermazioni incriminate non sarebbero quindi quelle inneggianti all'odio, bensì quelle secondo cui la Juventus vince facilmente, ipotizzando quindi un campionato falsato. Il vincolo che scagionerebbe il giocatore è il mezzo con cui sono state filmate e diffuse tali affermazioni.

Dunque, per condurre al deferimento, esse dovrebbero essere state rilasciate a mezzo pubblico, cosa non accaduta in quanto il belga ignorava del tutto di essere filmato. C'è da considerare però che il video, seppur girato in segreto, è stato diffuso su piattaforme pubbliche, facendo il giro delle testate nazionali ed internazionali.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto