Che il percorso di Enrico Preziosi al Genoa sia giunto realmente al capolinea è ancora da capire. Di certo le voci sulla possibile cessione del club non si placano, dopo i rumors che hanno dapprima accostato ai rossoblu imprenditori qatarioti, americani e svizzeri.

Preziosi al lavoro sotto traccia

Il 're dei giocattoli' ha ribadito la volontà di passare la mano, qualora si presenti alla porta del grifone un socio o un uomo d'affari più abbiente.

E' questo l'intendimento espresso dal presidente del Genoa, evidentemente deluso dal quintultimo posto in classifica e dalla contestazione della tifoseria organizzata. La Gradinata Nord ha chiesto le dimissioni dell'imprenditore irpino, chiedendo la nomina di un advisor incaricato alla cessione della società. Il patron dei liguri non ha preso in considerazione le richieste del popolo genoano, ma è operativo affinchè il passaggio di consegne possa concretizzarsi in futuro.

Anche perchè il presidente rossoblu sarebbe in contatto con un nuovo personaggio fuori dal calcio. Un profilo di cui si conosce davvero poco, come ha svelato l'esperto di mercato Marcello Cusato, in una intervista esclusiva rilasciata ai colleghi di Superscommesse.it: "La trattativa sta andando avanti, questo è quanto mi risulta. C'è grande riserbo dopo la vicenda di Calabrò del 2015, anche in questo caso si tratterebbe di una persona che è sempre stata fuori dall'ambiente calcistico".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Calciomercato

Negli anni il presidente Preziosi ha più volte ribadito l'intenzione di trovare un partner per il suo Genoa o una persona interessata a prelevare il club in toto, ma non si è mai concretizzato niente.

Quale epilogo?

Questa volta, secondo Cusato, potrebbe essere diverso: "C'è un importante studio notarile genovese dietro la vicenda, si stanno valutando tanti aspetti. Le novità potrebbero essere dietro l'angolo, ma l'affare è solo agli inizi.

Le premesse mi fanno pensare che questa sia la volta buona". Di quale nazionalità sia questo misterioso imprenditore non è dato saperlo: "Non si sa davvero niente - ha proseguito Cusato - non sarà breve, bisognerà vedere se tutto potrà concludersi al meglio. Dipenderà anche dalla categoria del Genoa, dai debiti e dalle future cessioni dei giocatori". Qualcosa si muove insomma, ma la cautela è d'obbligo visti i precedenti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto