In lega pro sono state già giocate 32 giornate. A guidare il girone C è il Foggia di Giovanni Stroppa, che mantiene un +4 sul Lecce di Padalino, mentre in zona salvezza tante squadre sono in lotta per evitare la retrocessione diretta e i play-out. In questo articolo ci soffermeremo sul cammino del Messina, che detiene il peggiore rendimento esterno tra le 60 squadre di lega pro.

Per il Messina solo 6 punti in trasferta

Per il Messina non è stata un'annata facile.

Grazie all'avvento di Franco Proto sono stati risolti i problemi societari, ma Sasà Marra prima e Cristiano Lucarelli dopo, si sono trovati a dover far fronte a numerose problematiche. I giallorossi nelle prime 31 giornate hanno totalizzato 34 punti che gli valgono la tredicesima posizione in classifica con un vantaggio di 5 punti sulla zona play-out, ma nelle prossime settimane dovranno far fronte alla penalizzazione di 2 punti per non aver pagato stipendi e contributi entro il 16 febbraio.

Dei 34 punti totali, ben 28 sono stati conquistati tra le mura amiche, mentre solo 6 in trasferta. Questo dato fa del Messina la peggiore squadra della lega pro in trasferta, a fronte invece di un buon rendimento interno. Nel girone A Prato e Carrarese sono quelle ad aver totalizzato meno punti (8), mentre nel girone B l'Ancona con 9 punti, è quella che presenta il rendimento più negativo. Con soli 6 punti la squadra di Lucarelli si trova a detenere questo non esaltante primato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie C

I numeri del Messina in trasferta e la prossima gara per rilanciarsi

Detto prima dei 6 punti conquistati lontano dal "San Filippo", si nota subito che questo misero bottino è arrivato grazie ad 1 vittoria e 3 pareggi, con le sconfitte che sono state 11. I goal fatti sono stati 7, mentre quelli subiti 29; con 7 reti il Messina, assieme al Prato, rappresenta il peggiore attacco in trasferta di tutta la terza serie.

L'unica vittoria risale a settembre, quando con un goal di Mancini il Messina sbancò il campo del Catanzaro; i 3 pareggi sono giunti con Akragas, Taranto e Casertana. Le sconfitte sono giunte sia con big del campionato come Foggia, Juve Stabia e Matera, sia con squadre che lottano per retrocedere come Reggina e Melfi. Per i siciliani il calendario offre subito una possibilità di riscatto: sabato 1 aprile alle 20:30 il Messina sarà in scena ad Andria.

I giallorossi nell'ultimo turno hanno subìto una pesante batosta a Matera per 5 a 1 e questa seconda trasferta consecutiva, può essere sicuramente una grande possibilità per rilanciarsi in vista del finale di stagione. I tifosi del Messina, dopo quanto successo in questa annata, sperano in una salvezza da raggiungere al più presto per programmare una prossima stagione con traguardi ambiziosi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto