L'impresa è completa: la Juventus è in semifinale di Champions League. Il pareggio ottenuto al Camp Nou contro i blaugrana certifica un passaggio del turno già praticamente suggerito nel turno precedente. La Juve ora è tra le 4 squadre più forti d'Europa e ha la possibilità, dopo tanti anni, di vincere una coppa che manca davvero da troppo tempo. Nel frattempo - come sempre accade - Barcellona-Juventus ha lasciato dietro di sé numeri e statistiche che vale la pena analizzare.

Pubblicità
Pubblicità

Una difesa di ferro

Iniziamo dalla difesa della Juventus, che ormai sembra essere - senza timori di smentite - la migliore d'Europa: i bianconeri hanno concesso soltanto 2 gol (subiti nella fase a gironi contro Siviglia e Lione) in tutte le partite fino ad ora disputate. Numeri enormi, che ricordano molto da vicino quelli dell'Italia al Mondiale 2006 (e chi vuole intendere, lo faccia). In particolare la Juventus non subisce gol in Champions League da 531', un record in questa edizione della competizione.

Pubblicità

I bianconeri però scrivono un record ancora più importante: dopo il passaggio del turno, diventano la prima - e unica - squadra italiana ad aver raggiunto una semifinale di Champions League per 7 volte. La Vecchia Signora vuole distruggere primati su primati.

Fine ciclo

D'altro canto il Barcellona ieri ha messo insieme solo record negativi: serata di prime volte al contrario per la squadra e Luis Enrique.

Ad esempio, per la prima volta in questa Champions League il Barcellona non riesce a segnare nel primo tempo al Camp Nou. Ma, soprattutto, per la prima volta nell'Era Luis Enrique i blaugrana non riescono a segnare una rete in una singola gara di Coppa Campioni e, di conseguenza, chiudono senza vittorie dopo ben 15 affermazioni consecutive nell'impianto catalano. Barcellona che dunque vede fermare il suo cammino dopo la decima volta consecutiva in cui raggiunge i Quarti di Finale della competizione.

Peraltro, quello al Camp Nou è il primo pareggio contro una squadra italiana in una gara a eliminazione diretta di Champions League: precedentemente, 8 vittorie e 3 sconfitte nel palmares blaugrana. Statistiche inequivocabili sul tipo di impresa che la Juve ha portato a termine: adesso per i bianconeri l'importante sarà evitare il Real Madrid in semifinale per poter cercare di sognare l'approdo in Finale.

Pubblicità

Ma, a prescindere dal sorteggio, per questa Juventus niente sembra impossibile.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto