Finalmente ci siamo. Per la Juventus è cominciata la missione Barcellona. Domani sera i ragazzi di Massimiliano Allegri scenderanno in campo allo Juventus Stadium per l’andata dei quarti di finale di Champions League contro i marziani blaugrana: un doppio impegno da brividi, di quelli che valgono una stagione intera.

La Juve ha la miglior difesa della Champions League, un bunker che sarà messo a dura prova dal tridente da brividi del Barcellona: Messi, Suarez e Neymar.

Nonostante la sconfitta nell’ultimo turno di Liga contro il Malaga, da quando giocano insieme nel Barcellona i tre della MSN hanno segnato la bellezza di 340 gol (guida Messi con un bottino di 142 gol, seguono Suarez con 116 e Neymar con 82).

I bianconeri arrivano alla partita dell’anno con una buona, se non ottima, condizione fisica, trascinati dal duo HD. I due punteros argentini, Gonzalo Higuain e Paulo Dybala, nell’anticipo di sabato sera contro il Chievo hanno fatto vedere meraviglie.

Il primo realizzando una doppietta, il secondo illuminando la gara con giocate di alta scuola. L’esito della doppia sfida con il Barcellona dipenderà molto dalla loro intesa. I bianconeri incrociano le dita.

Nel frattempo, anche Mandzukic pare essere recuperato: Allegri e la Juventus possono davvero sorridere. Il countdown è cominciato.

I numeri di Higuain: il Pipita come Charles e Sivori

Higuain, dopo essersi preso un mese di pausa - a marzo il Pipita non è mai andato in gol in campionato - ha fiutato l’aria della Champions e in pochi giorni ha realizzato due doppiette (a Napoli in Coppa Italia e contro il Chievo a Torino).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus

In Serie A l’argentino è a quota 21 reti: soltanto John Charles e Omar Sivori, nella storia della Juventus, sono arrivati a 20 reti nel primo anno in bianconero (nella stagione 1957/58). E siamo soltanto ad aprile.

Paulo Dybala tra grandi giocate e intrighi di mercato

Il giovane argentino, dopo gli acciacchi accusati prima della sosta per le Nazionali, non ha brillato nelle due sfide ravvicinate contro il Napoli, ma sabato sera allo Stadium contro il Chievo ha fatto vedere giocate di grande classe, confermandosi, ancora una volta, pedina essenziale nello scacchiere di Allegri.

Al di là del valore degli avversari, la Joya ha dimostrato di avere recuperato perfettamente la condizione fisica, illuminando il match con l’assist per il primo gol di Higuain e con altre sontuose giocate. In Argentina è da tempo indicato come l’erede di Leo Messi e martedì sera i due si troveranno uno di fronte all’altro. In attesa di capire se - come vogliono le ultime indiscrezioni di mercato - Dybala e Messi saranno clamorosamente compagni di squadra nella prossima stagione.

Oltre al “nemico” Barcellona, anche il calciomercato è (quasi) alle porte.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto