In casa Milan conterà soltanto un risultato, la vittoria. Dopo la non buona prestazione di Pescara, che ha procurato uno stop per la corsa all'Europa, oggi a San Siro alle ore 15 ci sarà il Palermo, match della trentunesima giornata di campionato. I siciliani arrivano da quattro sconfitte consecutive, l'ultima rimediata domenica scorsa in casa contro il Cagliari, occupando il penultimo posto nella classifica.

Sulla carta, viste le qualità tecniche di entrambe, sarà molto difficile racimolare punti a Milano. L'allenatore Diego Lopez ritrova il talento mancino Diamanti e probabilmente utilizzerà il modulo 3-5-1-1 con in porta Fulignati; in difesa Vitiello, Gonzalez, Goldaniga; i cinque di centrocampo saranno Rispoli, Bruno, Henrique, Jajalo e Pezzella; in avanti ci sarà appunto il rientro di Diamanti che supporterà Nestorovski.

Veniamo ora alla formazione milanista. L'allenatore campano potrà contare di nuovo su Suso che partirà dal primo minuto. Lo schema di gioco sarà probabilmente il 4-3-3 con il dubbio De Sciglio iche potrebbe prendere all'ultimo minuto il posto di Vangioni o Calabria. Ci saranno Donnarumma tra i pali; in difesa Calabria, Zapata, Romagnoli e Vangioni; a centrocampo giocheranno Kucka, Sosa, Pasalic; in attacco ci sarà il super tridente costituito da Bacca, Deulofeu e il ritrovato spagnolo Suso. L'arbitro designato è Marco Di Bello di Brindisi. L'andata allo stadio Barbera finì 2 a 1 per i rossoneri.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan

Le parole di Vincenzo Montella prima della sfida con il Palermo

Il tecnico ha speso parole di ammirazione su Donnarumma ritenendola ora, dopo l'errore di Pescara, ancora più forte perché, ha dimostrato subito, di accettare uno sbaglio che ci poteva stare. Per quanto riguarda l'obiettivo Europa, si mostra fiducioso di farcela dichiarando che la prossima gara sarà molto importante per riprendere il cammino verso il piazzamento almeno tra le prime cinque in classifica.

Ha parlato poi anche del suo futuro nel club, esprimendo il desiderio di rimanere e precisando l'importanza che avrà l'incontro con gli uomini di mercato della prossima stagione, i nuovi dirigenti Mirabelli e Fassone, per decidere su chi puntare al fine di rinforzare la rosa e riportare il Milan ai livelli che le competono. Il definitivo passaggio di proprietà della società da Fininvest a Yonghong Li dovrebbe definirsi nella prossima settimana.

Da allora, i tifosi rossoneri potranno conoscere quanto verrà investito per il prossimo mercato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto