Ancora una volta l'Inter e soprattutto la dirigenza Suning si impegnano concretamente nel sociale. Si è da poco conclusa, infatti, la conferenza stampa di presentazione del progetto "Un gol per ripartire", progetto attraverso il quale l'Inter e la sua dirigenza sosterranno nei prossimi mesi le popolazioni del centro italia profondamente colpite dal sisma nei mesi scorsi.

Un nuovo centro sportivo polivalente

Questo progetto prevede la realizzazione di un nuovo centro sportivo polivalente nella città di Tolentino nel Maceratese per stimolare tanto l’attività competitiva quanto quella ludica di quelle centinaia di ragazzi colpiti insieme alle loro famiglie dalle scosse di Terremoto che hanno devastato nei mesi scorsi il centro italia.

Ad usufruire della struttura polivalente prevista e delle diverse iniziative ideate saranno gli oltre 20.000 abitanti dell’area di Tolentino, 5.000 dei quali si sono ritrovati senza abitazione a causa delle conseguenze del sisma. 5.000 sono anche i giovani abitanti di età inferiore ai 14 anni. Il gruppo Suning con questa iniziativa ha dato prova di avere grande attenzione anche nel sociale, oltre che nella crescita e nello sviluppo della società nerazzurra, fin da subito Zhang e i suoi uomini si sono detti pronti a finanziare tutta la realizzazione del nuovo impianto e a tal proposito durante la conferenza di quest'oggi è stato donato il primo assegno di ben 200 mila euro, per iniziare fin da subito i lavori.

Le parole del vice presidente Javier Zanetti

Per l'occasione ad Appiano Gentile erano presenti l'allenatore nerazzurro Stefano Pioli, il vice presidente dell'Inter Javier Zanetti e il sindaco di Tolentino, visibilmente felice per il sostegno che stava dimostrando la società interista.

Queste sono state le parole di Zanetti: "siamo una società che ha nel dna la responsabilità sociale. Per noi e’ un dovere, ringraziamo anche la sensibilità del Suning. Ancora una volta, grazie al calcio, se ci uniamo possiamo fare cose positive. Speriamo di poter fare tanto per queste persone e questi bambini"

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto