Si limano i dettagli per il passaggio di Patrik Schick dalla Sampdoria alla Juventus. L'attaccante della Repubblica Ceca - che ha impressionato quest'anno con 11 gol nonostante molto spesso sia partito dalla panchina - sembra aver scelto la squadra torinese come prossima destinazione. L'entourage del giocatore ceco spinge per il trasferimento immediato di Schick a Torino, diversamente da quelle che sono le richieste della Sampdoria, che vorrebbe trattenerlo ancora un anno a Genova, visto che probabilmente Muriel lascerà la squadra blucerchiata.

Pubblicità
Pubblicità

La clausola di Schick

Per strappare Patrik Schick alla Sampdoria servono, comunque, 25 milioni di euro. La scorsa estate, al momento del passaggio dallo Sparta Praga ai blucerchiati, sul contratto venne inserita una clausola rescissoria che, qualora fosse versata, non lascerebbe alcuno scampo alla società di Massimo Ferrero. La Juventus, dal canto suo, è sicura di poter chiudere positivamente l'affare, visto che ha il gradimento del giocatore, e proprio per questo motivo vorrebbe provare ad ammorbidire la posizione del club doriano, con l'inserimento di due contropartite tecniche che potrebbero servire sia a far scendere il prezzo del cartellino, sia ad accontentare Ferrero.

Infatti, qualora dovesse trovarsi l'accordo, il presidente della Samp consegnerebbe a Giampaolo due pedine importanti per il suo scacchiere in vista della prossima stagione.

Spinazzola e Kean in direzione Genova

Da una parte c'è una delle rivelazioni della stagione record dell'Atalanta, ossia Leonardo Spinazzola, dall'altro uno dei talenti più nitidi del calcio italiano, Moise Kean, che nell'ultima giornata di campionato ha realizzato il suo primo gol in carriera tra i professionisti, decisivo per la vittoria nel match del Dall'Ara contro il Bologna.

Pubblicità

Il giovane attaccante, così, è diventato il primo giocatore nato nel 2000 a segnare nel massimo campionato italiano (seguito il giorno successivo dal classe 2001 Pietro Pellegri del Genoa).

Spinazzola dovrebbe tornare a Torino dopo l'ottima stagione disputata a Bergamo, e potrebbe diventare una pedina importante per Allegri, che potrebbe utilizzarlo a sinistra come rincalzo di Alex Sandro, e a destra di Dani Alves, vista la duttilità del giocatore italiano, e la sua predisposizione a giocare su entrambe le fasce.

Più facile, dunque, immaginare che possa essere Moise Kean a viaggiare in direzione Genova. Il giovane vercellese ha soli 17 anni e ha bisogno di giocare con continuità in Serie A per cominciare a prendere consapevolezza di cosa significhi essere protagonista di un campionato così difficile. In quest'ottica, il suo inserimento nella trattativa Schick potrebbe essere visto di buon grado da entrambe le società.

Leggi tutto