Il mondo del Calcio italiano piange Stefano Farina, ex arbitro internazionale, che lascia moglie e un figlio a 54 anni di età. Domenica verrà osservato un minuto di silenzio su tutti i campi, così come nelle gare infrasettimanali per i play-off della Serie B. Le nazionali giovanili che scenderanno in campo in questi giorni avranno il lutto al braccio.

Arbitro dal 1979

Stefano Farina era appartenente alla sezione di Novi Ligure. Era diventato arbitro nel dicembre del 1979, nel 1992 era arrivato alla Serie C ed aveva debuttato in Serie A il 22 gennaio del 1995 nell’ incontro Foggia-Reggiana.

Ha diretto nella massima serie italiana la bellezza di 236 gare, a cui si possono aggiungere 117 gare in Serie B. Nel suo curriculum può vantare anche la direzione di due Supercoppe Italiane: nel 2000 (Lazio-Inter 4-3); e nel 2002 (Juventus-Parma 2-1).

In ambito internazionale ha diretto numerose ed importanti partite di Champions League dei primi anni 2000. Non fu mai designato per una finale della più importante competizione europea per club, ma ha arbitrato la finale di supercoppa europea del 2006, svoltasi come di consueto allo stadio Louis II del Principato di Monaco; dove in un derby tutto spagnolo, il Siviglia ha vinto il suo primo trofeo sconfiggendo i campioni d’ Europa del Barcellona per 3-0.

È stato anche per lungo tempo rappresentante degli arbitri in attività. Appeso il fischietto al chiodo, Farina è rimasto molto attivo nel mondo arbitrale diventando prima osservatore UEFA poi responsabile CAN D e CAN PRO ed infine designatore arbitrale per la Serie B.

Nel 2007 infine, Stefano Farina è comparso nel film Goal 2, in cui impersonava se stesso come arbitro della fittizia finale di Champions League tra Real Madrid e Arsenal.

Le immagini erano prese dall’ ottavo di finale giocato quell’anno tra le due squadre reali e di cui Farina fu realmente direttore di gara.

L’annuncio sul sito dell’ Associazione Italiana Arbitri

L’annuncio della scomparsa di Farina è stato dato sul sito dell’ A.I.A., l’associazione degli arbitri italiani, di cui faceva parte da 38 anni.

Farina è scomparso a causa di un male incurabile, ma la notizia è stata tenuta segreta sino all’ultimo per volontà della famiglia dell’ex giacchetta nera, che ha voluto così tutelare la privacy del proprio congiunto nel difficile momento della malattia. Al messaggio di cordoglio dell’associazione presieduta da Marcello Nicchi, si sono subito uniti vari club calcistici italiani tra cui il Milan, Torino, Genoa, Sampdoria, Roma e Lazio.