Settimane di fermento in casa Milan. Dopo il passaggio di consegne dalla famiglia Berlusconi alla 'Rossoneri Sports Investement Lux' capitanata da Yonghong Li, è tempo di pianificare le mosse per la prossima stagione. Dal punto di vista sportivo, la nuova società è già al lavoro con Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli che sembrano avere le idee chiare su quale sarà il futuro della squadra rossonera. I nuovi dirigenti stanno programmando la prossima campagna acquisti dopo aver confermato Vincenzo Montella come guida tecnica anche per la prossima stagione.

Il Milan avrà un budget importante destinato al calciomercato per ricostruire una rosa che necessita di rinforzi importanti per tornare ai massimi livelli. L'idea è quella di intervenire in ogni reparto e gli obiettivi sembrano essere chiari.

Difesa: Musacchio ai dettagli

Il Milan di Montella della prossima stagione avrà un nuovo difensore centrale: Mateo Musacchio. Il difensore del Villareal vestirà rossonero nella prossima stagione. Al 'Sottomarino Giallo' andranno 18 milioni bonus inclusi mentre il giocatore percepirà 2,5 milioni di euro per 4 anni. Ma non finisce qui. Le possibili partenze di Zapata e Gustavo Gomez 'costringono' i dirigenti a ricercare un altro difensore centrale. Il Milan non vuole spendere molto, ecco perché in cima alla lista c'è Gonzalo Rodriguez.

Il centrale della Fiorentina, 33 anni, può arrivare a parametro zero a giugno. C'è da battere la forte concorrenza della Lazio che è l'altra alternativa per il futuro del difensore argentino che vuole rimanere in Italia.

Centrocampo: fatta per Kessié

Fassone ha bruciato la Roma nella corsa a Franck Kessié. Il giocatore ivoriano dell'Atalanta sembrava ad un passo dal vestire la maglia giallorossa ma l'amministratore delegato rossonero si è inserito nella trattativa offrendo 28 milioni di euro e assecondando le richieste del giocatore classe 1996.

L'affare sembra in via di definizione dopo l'incontro tra Fassone e i dirigenti atalantini. Altri nomi per il centrocampo del Milan sono quelli di Pellegrini e Duncan dal Sassuolo, oltre al sogno Cesc Fabregas. Un'altra idea è quella di trattenere Mario Pasalic mentre nelle ultime ore è spuntato il nome di Allan dal Napoli.

Attacco: via Lapadula e Bacca

Montella ha chiaramente espresso la volontà di puntare su giocatori diversi da Lapadula e Bacca. I due attaccanti lasceranno il Milan a giugno e con gli introiti provenienti dalle cessioni si cercheranno alternative importanti per l'attacco. Difficile arrivare a Morata e Aubameyang, su cui ci sono Chelsea e PSG. L'aeroplanino vorrebbe puntare su giocatori più 'piccoletti' come il 'Papu' Gomez dell'Atalanta oppure Keita Baldé della Lazio. Per il senegalese biancoceleste c'è da battere la concorrenza della Juventus che è in vantaggio per assicurarselo per la prossima stagione. Altri nomi sono quelli di Defrel, Sansone, Gameiro senza dimenticare il Cholito Simeone e Nikola Kalinic che nonostante sia una punta più fisica, piace molto a Montella.