Il Milan è pronto a tornare grande. I primi acquisti portano a pensare ad una vera propria svolta per far tornare la società meneghina ai fasti di un tempo.

Conclusi i primi tre acquisti della nuova gestione rossonera che corrispondono ai nomi di Mateo Musacchio, ex giocatore del Villareal e leader della difesa spagnola, Frank Kessiè classe '96, autore di una stagione eccellente nelle file dell'Atalanta, reduce anche dalla storica qualificazione in Europa League e Ricardo Rodriguez terzino classe '92 del Wolfsburg, inseguito anche dai top club europei e pronto al salto di livello.

Trattativa conclusa per Biglia

I rossoneri però non vogliono fermarsi qui: infatti in questo inizio di Calciomercato sono i più attivi tanto da avere in mano un altro calciatore che, da anni, è perno e capitano della Lazio. Un giocatore di qualità e quantità che, da anni, mancava al Milan: il suo nome è Lucas Biglia.

Il centrocampista capitolino è voglioso di cambiare aria nonostante un'ottima stagione, affascinato dal progetto rossonero e, visti i suoi 31 anni, questa rappresenta l'ultima chance per arricchire la propria bacheca con qualche trofeo importante.

La cifra dell'acquisto si aggira intorno ai 22 milioni di euro più bonus, dopo una lunga trattativa con il presidente laziale Claudio Lotito, famoso alle cronache per la sua capacità di saper vendere a cifre molto alte i suoi pezzi pregiati. Nonostante le pressioni sul giocatore per convincerlo a farlo restare, Biglia, non appena concluderà il suo impegno con la nazionale, sarà di ritorno per le visite mediche che si svolgeranno il 15 o 16 giugno.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan Calciomercato

Il contratto del giocatore sarà pari a 3,5 milioni di euro a stagione più bonus legati alla qualificazione in Champions League: il centrocampista ha ormai deciso di vestire il rossonero e sta già cercando casa a Milano.

Molto vicino al Milan è anche il terzino bergamasco Andrea Conti, altro splendido ingranaggio della macchina perfetta costruita quest'anno da Gasperini, per una cifra vicina ai 20-22 milioni di euro, vista anche la ormai certa uscita di Mattia De Sciglio dal Milan.

C'è però ancora da lavorare sull'intesa con l'Atalanta visto che il ragazzo è seguito da grandi club e Mirabelli sta cercando di chiudere il prima possibile.

Così facendo il restyling della difesa rossonera sarà completo e ci si potrà concentrare sugli altri settore del campo che hanno ancora bisogno di innesti.

Tra sogni e certezze

I nomi sono tanti, alcuni dei quali fanno anche sognare i milanisti: cruciale sarà, però, capire dove verrà impiegato Jack Bonaventura se come mezz'ala o come esterno d'attacco.

Per sapere in che ruolo debba essere rinforzata la rosa, i nomi in mezzo al campo corrispondono a Tolisso, fino al sogno Modric che ha dichiarato di voler fare un'altra esperienza dopo la vittoria di Cardiff contro la Juventus. Oppure si parla del ritorno di Pasalic che ha fatto vedere ampi margini di miglioramento sotto la guida di Vincenzo Montella ma non escludiamo sorprese dell'ultimo minuto.

Quello che è certo è la voglia della dirigenza milanista di regalare un grande centravanti capace di garantire almeno 20 gol a stagione, cosa che al Milan manca da tempo, dopo la pessima stagione di Carlos Bacca ormai destinato a partire.

I nomi sono quelli noti ovvero Alvaro Morata e quello del "gallo" Belotti con il primo sempre più lontano dal vestire la maglia del Milan, a causa del fortissimo interesse del Manchester United disposto a spendere cifre enormi pur di portarlo ad Old Trafford. Inoltre non sono piaciute le sue dichiarazioni al termine della finale di Champions League dove ha dichiarato di avere il cuore ancora per una parte juventino e di stare bene al Real.

Belotti, invece, sarebbe desideroso di venire a Milano ma è ingabbiato dalla clausola rescissoria di 100 milioni imposta dal presidente del Torino Urbano Cairo, che spaventa e non poco le pretendenti al ragazzo.

Il Milan, però, sembra avere le carte in regola per intavolare una trattativa con una offerta sui 60 milioni e l'inserimento di contropartite tecniche gradite al Toro come Kucka, Calabria e Niang.

Ipotizzando una probabile formazione il Milan potrebbe schierarsi in questo modo:

4-3-3: Donnarumma, Conti, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessiè, Biglia, Tolisso; Suso, Belotti, Bonaventura.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto