L'Inter sembra essere entrata nell'ottica di idee di sacrificare l'esterno croato, Ivan Perisic, nella prossima sessione di calciomercato. Non solo per esigenze di bilancio, che potrebbero essere risolte anche con cessioni minori come quelle di Jonathan Biabiany ed Ever Banega, ma anche per la volontà del calciatore, che sembra intenzionato a lasciare Milano. Il nuovo tecnico nerazzurro, Luciano Spalletti, ieri, nell'intervista rilasciata a Premium Sport, ha fatto capire chiaramente che le porte sarebbero state chiuse per chi deve essere pregato per restare all'Inter.

Proprio queste ultime parole potrebbero far intendere come l'addio al giocatore sia inevitabile. Su di lui c'è il Manchester United che, però, fino ad ora è arrivato ad offrire quaranta milioni di euro, mentre l'Inter per sedersi al tavolo delle trattative chiede una cifra tra i cinquanta ed i sessanta milioni di euro. Una cifra che, per ora, i Red Devils non sembrano disposti a versare, e questo apre nuovi possibili scenari di mercato, che potrebbero avere dei risvolti nelle prossime settimane.

Lunedì, a Milano, è atteso il nuovo direttore sportivo del Paris Saint Germain, Antero Henrique, e, stando a quanto riportato da Tuttosport, il dirigente ne approfitterà per incontrare l'Inter e vedere se ci sono margini per trattare il trasferimento di Perisic a Parigi.

Possibile scambio

Al centro delle trattative ci saranno anche alcuni calciatori del PSG. Il primo è il centrocampista polacco Grzegor Krychowiak, calciatore ex Siviglia, classe 1990, che non è riuscito a dimostrare il proprio valore in Francia in questa stagione e potrebbe già lasciare. L'Inter, dal suo canto, è alla ricerca di uno o due centrocampisti e, oltre a Radja Nainggolan, sembra aver messo nel mirino un altro obiettivo.

L'altro nome sul tavolo è quello del difensore brasiliano, Marquinhos, vero e proprio pupillo del neo direttore tecnico nerazzurro, Walter Sabatini, che lo cedette ai parigini ai tempi della Roma quattro anni fa per trentacinque milioni di euro. Al momento, però, il club parigino non sembra disposto a trattare la sua cessione, ritenendo il giocatore uno da cui ripartire il prossimo anno.

Il terzo nome, invece, è quello del fantasista argentino, Angel Di Maria. Il giocatore è stato già accostato all'Inter nelle settimane scorse e la sua valutazione è molto simile a quella di Perisic. Questo favorirebbe uno scambio alla pari, ma ci sarebbe da risolvere il nodo ingaggio, visto che l'ex Manchester United percepisce attualmente nove milioni di euro a stagione più bonus ed ha un contratto fino al 2019.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!