In casa Inter comincia a muoversi qualcosa di concreto in vista della prossima stagione, dopo i tanti rumors che si sono susseguiti in questa settimana, in particolar modo riguardanti il prossimo allenatore. Ieri il direttore sportivo, Piero Ausilio, e il direttore generale, Giuseppe Gardini, hanno incontrato a Firenze Luciano Spalletti, che lunedì scorso ha ufficializzato il proprio addio alla Roma dopo un anno e mezzo sulla panchina giallorossa, in cui ha conseguito un terzo posto ed un secondo posto negli ultimi due campionati.

L'accordo con il tecnico toscano

I dirigenti nerazzurri hanno trovato l'accordo con il tecnico toscano, alla quale è stato offerto un contratto biennale da quattro milioni di euro a stagione, senza inserire alcuna clausola o opzione per il terzo anno.

Come riportato da Il Corriere dello Sport, le parti si sono date appuntamento per domani o, al massimo martedì, per porre la fine su quest'accordo e ufficializzare il tutto. La presentazione, poi, dovrebbe avvenire giovedì o venerdì. Nell'accordo sono stati inseriti anche alcuni bonus, relativi alla possibilità di vincere lo scudetto o di qualificarsi alla prossima Champions League mentre non sono previste opzioni dunque è probabile che poi nel 2018 le parti si rivedano per rinnovare l'accordo. Insieme a Spalletti arriveranno anche alcuni collaboratori storici, come il vice Domenichini, ed i preparatori tecnici Baldini e Pane. A questi tre si aggiungeranno un collaboratore tecnico e un preparatore atletico, mentre il preparatore dei portieri sarà Bonaiuti.

Nello staff di Ausilio, invece, arriverà Dario Baccin che lascerà il Palermo per approdare nel club nerazzurro. Stando sempre a quanto riportato dal quotidiano romano, dovrebbe sfumare, invece, l'approdo di Gabriele Oriali, che rimarrà in nazionale nel ruolo di Team Manager.

Le richieste di Spalletti

Nell'incontro di ieri Spalletti ha avanzato alcune richieste alla dirigenza dell'Inter.

Ha chiesto di fare ogni sforzo possibile per portare a Milano il duo composto da Antonio Rudiger e Radja Nainggolan. L'Inter, da questo punto di vista, sta trattando con la Roma e ha fatto già un'offerta da settanta milioni di euro per entrambi i cartellini, ma il club capitolino ha rifiutato, chiedendo cento milioni di euro. La trattativa è in corso ma, in questo momento, il calciatore che potrebbe approdare più facilmente in nerazzurro sembra essere il difensore tedesco, che permetterebbe a Spalletti di poter variare facilmente lo schieramento tattico da difesa a quattro a difesa a tre.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!