In casa Inter continua a tener banco il caso relativo all'esterno croato, Ivan Perisic. Il giocatore è sempre in orbita Manchester United, che sembra abbia già un accordo con il suo entourage, avendogli offerto un contratto triennale a poco più di cinque milioni di euro a stagione. Il club nerazzurro potrebbe non aver più bisogno di cedere il giocatore entro il 30 giugno per sistemare definitivamente i conti.

Per quella data, infatti, l'Inter dovrà incassare almeno trenta milioni di euro per chiudere il bilancio in pareggio, andando a rispettare i patti con la Uefa, con i paletti imposti a causa del Fair Play Finanziario. Sembra infatti che siano in arrivo nelle casse del club venti milioni di euro da un grosso sponsor mentre gli altri dieci milioni di euro (in realtà quindici) potrebbero arrivare dalla cessione del fantasista argentino, Ever Banega, che sembra destinato a trasferirsi al Paris Saint Germain.

In questo modo l'Inter avrà pieno potere di trattativa sul caso Perisic visto che il Manchester United sembrava volesse approfittarne della necessità del club nerazzurro di incassare quei trenta milioni, arrivando ad offrire trentacinque milioni di euro per il cartellino del croato, a dispetto della richiesta del club nerazzurro, che per sedersi al tavolo delle trattative chiede almeno cinquanta milioni di euro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

In quest'ottica, stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport quest'oggi, l'Inter ha fatto già sapere all'agente di Perisic, Fali Ramadani, che in caso di mancata cessione è pronta ad offrire il rinnovo di contratto con aumento dell'ingaggio. L'offerta è di poco inferiore a quella fatta dai Red Devils, ma con aumento di un anno (l'attuale contratto scade nel 2020): quattro milioni di euro a stagione fino al 2021.

Non è escluso, inoltre, il possibile inserimento di una clausola rescissoria valida solo per l'estero, proprio tra i cinquantacinque milioni di euro ed i sessanta milioni di euro.

Caso Brozovic

Un'operazione simile a quella effettuata con il centrocampista croato, Marcelo brozovic. Il giocatore, infatti, non era ritenuto incedibile la scorsa estate ma, alla fine, non arrivarono offerte congrue al valore del calciatore, e così a dicembre è arrivato il rinnovo di contratto con l'inserimento della clausola rescissoria a cinquanta mln, valida solo per l'estero.

Anche sul centrocampista sembra esserci l'interesse sia del Manchester United che dell'Everton, senza dimenticare lo Zenit San Pietroburgo. In questo caso l'Inter è disposta a trattare per offerte superiori ai venti mln.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto