In casa Inter ci si appresta ad assistere ad una vera e propria rivoluzione, che Suning metterà in atto a partire dal primo luglio, stravolgendo una rosa che ha deluso ampiamente le aspettative nella stagione appena trascorsa. Il colosso di Nanchino ha le mani legate fino a luglio a causa dei paletti imposti dal Fair Play Finanziario, che prevedono il pareggio di bilancio entro il 30 giugno. Un pareggio di bilancio che verrà raggiunto, a meno di clamorose sorprese, con la cessione dell'esterno croato, Ivan Perisic, al Manchester United, che è piombato sul giocatore ed è pronto ad accaparrarselo dopo aver trovato l'accordo economico con l'entourage dell'ex Wolfsburg sulla base di un contratto triennale a sette milioni di euro a stagione.

Resta da trovare l'accordo tra i due club visto che i Red Devils fino a questo momento sono arrivati ad offrire quaranta milioni di euro, mentre il club nerazzurro non si muove dalla richiesta tra i cinquanta ed i cinquantacinque milioni di euro, ma è molto probabile che un accordo si trovi a metà strada, anche per soddisfare la volontà del calciatore, che vorrebbe provare nuove esperienze e giocare in Champions League.

Rinforzo in difesa?

In entrata, però, la priorità di Suning sarà quella di stravolgere il reparto difensivo, che è quello che ha mostrato maggiori pecche nella stagione appena terminata. L'obiettivo numero uno resta il centrale della Roma, Antonio Rudiger, indicato dal nuovo tecnico, Luciano Spalletti, come rinforzo fondamentale per il suo 4-2-3-1, anche grazie alla grande duttilità del calciatore tedesco (in grado di giocare sia al centro della difesa, sia sulla fascia destra) che ha permesso al tecnico toscano già nella Capitale a variare modulo a partita in corso, passando facilmente dalla difesa a quattro alla difesa a tre.

C'è stata una frenata, invece, nella trattativa che porta al terzino sinistro del Nizza, Dalbert Henrique. Il club francese, infatti, ritiene il brasiliano incedibile e, nonostante la volontà del calciatore di trasferirsi all'Inter, al momento non sembra disposto a trattare la sua cessione. Per questo motivo i nerazzurri, stando a quanto riportato da Radio Kiss Kiss, avrebbero messo gli occhi sul terzino sinistro francese, Gael Clichy.

Il giocatore è andato in scadenza di contratto con il Manchester City e adesso è libero di accasarsi a parametro zero. Un'operazione che desta qualche perplessità vista l'età del calciatore, che è un classe 1985, pur avendo giocato venticinque partite nella stagione appena terminata.