L'avventura all'Inter di Luciano Spalletti è cominciata ufficialmente due settimane fa, mentre la settimana scorsa c'è stata la sua presentazione ufficiale. Il tecnico toscano, però, aveva cominciato a discutere con la dirigenza nerazzurra qualche settimana prima, dettando le linee guida da seguire sul mercato. La società sarà bloccata fino al 1 luglio, quando verranno a decadere i paletti imposti dal Fair Play Finanziario, che prevedono il pareggio di bilancio entro il 30 giugno, il quale molto probabilmente sarà raggiungo con la cessione dell'esterno croato, Ivan Perisic, al Manchester United di Josè Mourinho, che lo ha puntato già da marzo.

Dal mese prossimo, però, Suning sarà libero di mostrare tutta la propria potenza economica, rivoluzionando una rosa che ha deluso ampiamente le aspettative nella stagione appena terminata, nonostante le grosse potenzialità. Il nuovo tecnico ha già indicato quelli che sono i giocatori su cui ha intenzione di puntare e quelli su cui non farà affidamento il prossimo anno, non esitando a lanciare stoccatine, nelle interviste rilasciate ai media, a chi non crede nel progetto.

Più volte, durante la conferenza stampa di presentazione, Spalletti ha indicato il direttore sportivo, Piero Ausilio, asserendo come i due abbiano già stilato una lista di quelle che sono le priorità per rinforzare la rosa a sua disposizione.

In particolare l'allenatore toscano ha indicato quello che potrebbe essere uno dei giocatori chiave per il suo 4-2-3-1. Si tratta del centrocampista francese Blaise Matuidi, che potrebbe lasciare il Paris Saint Germain durante questa estate di calciomercato. La sua valutazione si aggira intorno ai trenta milioni di euro e l'Inter sembra aver individuato in lui il rinforzo giusto per il centrocampo.

Il ds Ausilio l'altro giorno ha pranzato con il procuratore del calciatore, Mino Raiola, sondando il terreno per un suo possibile trasferimento a Milano.

Matuidi non è più ritenuto incedibile dal club francese, che la scorsa estate arrivò a rifiutare un'offerta da quaranta milioni di euro dalla Juventus. Il giocatore, classe 1987, vorrebbe provare l'esperienza in Italia e Suning è pronto ad accontentarlo, anche se resta da trattare con il Psg, che vuole trenta milioni mentre il colosso di Nanchino sembra disposto ad offrire tra i quindici ed i venti milioni di euro.

Matuidi andrebbe a posizionarsi nei due di centrocampo davanti alla difesa, al fianco di Roberto Gagliardini.