Suning non è intenzionato a dominare solo il calcio italiano con l'Inter, bensì l'obiettivo è quello di padroneggiare anche nel campionato cinese con il Jiangsu. Le cose, però, non stanno andando benissimo visto che quest'ultima staziona al terzultimo posto nel campionato orientale ed è stato eliminato agli ottavi di finale della Champions League asiatica dallo Shangai dell'attaccante brasiliano Hulk.

Dopo questa eliminazione, in particolar modo, avvenuta sotto gli occhi del patron, Jindong Zhang, del direttore tecnico, Walter Sabatini, e sotto gli occhi di Marcello Lippi, è accaduto un ribaltone inaspettato per certi versi. Sono arrivate, infatti, le dimissioni del tecnico sudcoreano dello Jiangsu, Choi Yong-soo, con la società che ha comunicato formalmente di aver accettato questa decisione.

Ora il colosso di Nanchino è alla ricerca di un nuovo allenatore e, stando a quanto riportato da Il Corriere dello Sport, gli occhi sono finiti sul commissario tecnico della Nazionale italiana Giampiero Ventura.

Il quotidiano romano entra nei dettagli della trattativa, riportando un'offerta shock di Suning: un contratto biennale da venti milioni di euro a stagione. Una proposta che potrebbe seriamente far tentennare l'attuale ct dell'Italia, che attualmente percepisce ottocentomila euro fino a Giugno 2018. La differenza è sostanziale, ma non sarebbe l'unico fattore a far vacillare l'allenatore, che avrebbe infatti un budget illimitato sul mercato per rinforzare la propria squadra.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Questo quanto scritto in prima pagina dal Corriere dello Sport: "Una maxi-proposta di Suning a Ventura per guidare il Jiangsu può rivoluzionare la panchina azzurra, a pochi mesi dalla sfida chiave con la Spagna che vale i Mondiali: offerti 20 milioni di euro per due stagioni”.

Sistemare l'Inter

Nel frattempo bisogna formalizzare anche l'accordo con il prossimo tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti. Ieri c'è stato l'incontro con il direttore sportivo, Piero Ausilio, e con il direttore generale, Giovanni Gardini, e per l'ex tecnico della Roma è pronto un contratto biennale da quattro milioni di euro a stagione, più bonus legati al raggiungimento di alcuni obiettivi (su tutti la qualificazione alla Champions League e la vittoria dello scudetto), senza opzione per il terzo anno.

Qualora le cose dovessero andare bene, ci si metterà a tavolino per discutere il rinnovo già nella prossima estate.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto