E' stato uno degli acquisti più acclamati ma allo stesso tempo più criticati della passata stagione. Joe Hart al Torino era uno di quei colpi ad effetto che inizialmente aveva dato alla piazza di Torino grande entusiasmo e la sensazione netta che la società puntasse a qualcosa in più di una semplice stagione tranquilla. E invece, alla fine, Hart ha avuto un rendimento molto altalenante, ben al di sotto delle aspettative. E il Toro si è ritrovato a metà classifica, al termine di un'annata anonima, nè calda nè fredda.

Pubblicità
Pubblicità

Sirigu e il ritorno in Serie A

Ora che Hart è rientrato al Manchester City, i granata sembrano aver individuato il suo sostituto per la stagione 2017/2018: si tratta di Salvatore Sirigu, ex Palermo e tutt'ora del PSG, reduce da un anno di prestito all'Osasuna.

Sirigu è un portiere esperto ed affidabile, nonostante il suo rendimento sia calato nelle ultime stagioni, al cospetto soprattutto di compagni di squadra più forti e di una carta d'identità che è andata via via stropicciandosi sempre di più.

Pubblicità

Ora il portiere nato a Nuoro di anni ne ha 30 e di conseguenza ha tutto il tempo per ritornare in auge e puntare a 4-5 anni di carriera di buon livello. Le motivazioni, quindi, non mancano: Sirigu al Torino potrebbe anche puntare di nuovo alla maglia della Nazionale, che ha vestito agli Europei del 2012 e alla Confederations Cup del 2013.

I dettagli della trattativa

L'incontro decisivo tra le due parti è previsto a Parigi tra lunedì 12 e martedì 13 giugno, ma sembra che l'accordo possa esser chiuso anche prima, magari domenica, via telematica.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Torino Calcio

Da trovare sia l'intesa col giocatore che quella col club, tuttavia l'impressione è che tutti i protagonisti della trattativa siano propensi alla buona riuscita della stessa. E che, in particolare, nell'ambiente granata circoli un certo ottimismo. Sirigu, 69 presenze in Serie A, sarebbe il primo colpo del mercato del Torino. Cairo e il ds Petrachi stanno cercando di convincere il PSG a liberare il giocatore a parametro zero.

Per quel che concerne l'ingaggio, invece, la proposta granata è di 1,3 milioni di euro per 3 anni.

Pochi giorni fa, ai microfoni di Radio CRC, il procuratore del giocatore Carlo Pallavicino ha dichiarato: "Ha ricevuto offerte estere, per esempio dalla Turchia, ma un'offerta dall'Italia la valuterebbe". Un assist vero al Torino che non ci ha pensato troppo a tentare il gol...Sirigu si avvia ad essere il primo tassello dell'estate granata.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto