Il Milan riabbraccia uno dei suoi maggiori volti storici degli ultimi anni. Christian Abbiati fa il suo ingresso nel club di via Aldo Rossi. L'ex portiere rossonero, ritiratosi dal calcio giocato nel 2016, sarà il nuovo club manager del Milan. Un ruolo, dunque, importante, quello che andrà a ricoprire il 40enne. Ad ufficializzare la notizia, ci ha pensato la società stessa, attraverso un comunicato apparso sul proprio sito. Oltre ad essere scatenato sul calciomercato, il Milan sta cercando di ricostruire, dalle fondamenta, la nuova società.

Pubblicità
Pubblicità

Abbiati nuovo Club Manager del Milan

Come anticipato, Christian Abbiati ricoprirà il ruolo di Club Manager all'interno del Milan. Ma quale sarà la sua funzione? Essenzialmente, l'ex estremo difensore rossonero dovrà fare da tramite tra i giocatori e la società e dovrà stare a stretto contatto con il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli, che - da quello che filtra negli ambienti - ha spinto parecchio per avere proprio Abbiati in questo delicato ruolo.

Dopo aver provato ad inserire senza successo nella nuova società Maldini e Ambrosini senza successo, Abbiati è la terza vecchia gloria che fa ingresso nello staff rossonero. Prima di lui, già Franco Baresi (nel ruolo di ambasciatore e supervisore) e Rino Gattuso (nuovo allenatore della Primavera) avevano accettato di tornare in società. È ormai chiara la scelta dell'amministratore delegato, Marco Fassone, che ha tutta l'intenzione di far riavvicinare i tifosi alla causa rossonera.

Pubblicità

E quale migliore modo, se non richiamare all'interno della società la vecchie glorie del passato, che hanno scritto pagine importanti di storia del Milan?

Abbiati-Milan: tra passato, presente e futuro

La storia d'amore tra il Milan e Abbiati ebbe inizio nel 1998, quando all'allora terzo portiere rossonero fu data una chance da titolare. In seguito agli infortuni dei primi due portieri Sebastiano Rossi e Jens Lehmann, infatti, l'ex calciatore classe '77 venne fatto debuttare da Zaccheroni.

Alla sua prima stagione da titolare, e grazie alle sue parate (su tutte, quella di Perugia del 23 maggio 1999), Abbiati aiutò i suoi compagni di squadra alla conquista dello scudetto. Solo una breve interruzione nella storia tra il club di via Aldo Rossi e il portiere: dal 2005 al 2008, infatti, Abbiati indossò le maglie di Genoa, Juventus, Torino e Atletico Madrid. Ma il suo amore calcistico è sempre stato il Milan, dove è voluto tornare quasi quattro anni dopo per indossare nuovamente una maglia da titolare.

Pubblicità

Leggi tutto