Il 4 luglio del 2006 è una data indimenticabile per gli appassionati di calcio italiani. Quella sera al Westfalenstadion di Dortmund andò infatti in scena un Germania-Italia d'altri tempi, che vide gli azzurri trionfare contro ogni pronostico in casa dei tedeschi e guadagnarsi l'accesso alla finale della Coppa del Mondo, poi vinta contro la Francia. Una partita epica e drammatica, caricata ulteriormente dalla bufera di Calciopoli e dalla storica rivalità fra tedeschi e italiani, troppo diversi per amarsi, ma anche troppo abili a sfruttare i rispettivi punti di forza per non rispettarsi a vicenda.

La partita si concluse con un apparente 2-0 secco per gli azzurri, arrivato però proprio nelle battute finali di 120 minuti al cardiopalma, grazie alle reti di Fabio Grosso e, appena un minuto dopo, di Alex Del Piero, abile a sfruttare lo sbilanciamento in avanti dei tedeschi, alla disperata ricerca del pareggio. Ma dove sono ora i protagonisti di quella storica sfida? Scopriamolo insieme

Germania-Italia: cosa fanno oggi i protagonisti del match?

Dopo i ritiri di Philipp Lahm da una parte e Francesco Totti dall'altra, i calciatori attualmente in attività che scesero in campo quella sera sono rimasti pochi: Per Mertesacker (in forza all'Arsenal), Lukas Podolski (appena passato ai giapponesi del Vissel Kobe) e Bastian Schweinsteiger (militante nei Chicago Fire) per i tedeschi.

Alberto Gilardino (attualmente in cerca di una squadra per la prossima stagione), Andrea Pirlo (tesserato per il New York City) e l'inossidabile Gianluigi Buffon (ancora alla Juve) per quanto riguarda gli azzurri. Allargando il discorso anche a chi ha vissuto Germania-Italia dalla panchina, sono ancora calciatori a tutti gli effetti anche Robert Huth (campione d'Inghilterra con il Leicester solo un anno fa), Cristian Zaccardo (attualmente svincolato), Andrea Barzagli (pilastro della Juventus) e Daniele De Rossi, nuovo capitano della Roma.

Ancora in sella anche gli allenatori Marcello Lippi, alle prese con una improbabile qualificazione ai prossimi mondiali con la Cina, e Jürgen Klinsmann, in cerca di una nuova esperienza professionale dopo l'esonero da CT degli USA dello scorso novembre.

Dal campo alla panchina: la seconda vita dei reduci di Germania-Italia

Fra i giocatori di Germania-Italia che hanno già appeso le scarpe al chiodo, molti hanno trovato una nuova dimensione umana e professionale in panchina.

Massimo Oddo è in cerca di una nuova avventura dopo il recente esonero dal Pescara, Pippo Inzaghi ha appena conquistato una fondamentale promozione in serie B con il Venezia, Gennaro Gattuso è il nuovo allenatore della primavera del Milan, mentre l'eroe di Dortmund Fabio Grosso è il nuovo mister del Bari. Positive esperienze anche per Fabio Cannavaro (allenatore del Tianjin Quanjian), Alessandro Nesta (mister dei Miami FC) e per Gianluca Zambrotta, attuale assistente di Fabio Capello ai Jiangsu Suning.

Meno fortunati i tedeschi, con i soli Miroslav Klose (collaboratore della nazionale della Germania) e Torsten Frings (mister del S.V. Darmstadt) alle prese con un ruolo sul campo e non dirigenziale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto