Gonzalo Higuain, soprannominato El Pipita, attaccante argentino e tesserato dalla Juventus, aveva chiesto il risarcimento di 681 mila euro al suo ex club, la SSC Napoli, per quanto riguarda i diritti d'immagine della stagione 2015/2016. Tale somma sarebbe addirittura quadruplicata durante l'iter giudiziario.

Higuain perde la battaglia col Napoli

La conclusione, però, è stata ben diversa rispetto a quella che sperava Higuain. Infatti, il suddetto giocatore non solo non avrà diritto a riscuotere tale somma, ma dovrà addirittura pagare le spese processuali al Napoli, che ammontano a circa 50 mila euro.

Il collegio arbitrale, composto dall'avvocato Salvatore Civale, nominato da Higuain, dall'avvocato Massimo Farina e da Bruno Piacci, avvocato nominato dal Napoli, ha respinto tutte le domande del calciatore e lo ha condannato al risarcimento delle spese processuali del Napoli. Per quanto riguarda il risarcimento il legale del club partenopeo, Mattia Grassani, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli ha dichiarato che tale cifra non rappresenta ovviamente un tracollo finanziario per il giocatore, ma è sicuramente una cifra molto elevato. L'annuncio dell'esito della causa è arrivato tre ore fa dal profilo ufficiale della squadra partenopea.

Higuain-Napoli:una storia d'amore finita male

Il rapporto lavorativo tra Higuain e il Napoli ha inizio il 27 luglio 2013, quando il giocatore viene acquistato come sostituto di Cavani, passato lo stesso anno al Paris Saint Germain. Al Real Madrid i partenopei versano 37 milioni più 3 di bonus. L'investimento finanziario dà non poche soddisfazioni sul campo.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Milan

Il calciatore mette a segno ben 71 gol in 104 presenze, superando, durante la sua ultima stagione napoletana, il record di gol in serie A che fu di Nordhal nella stagione 1949-1950. Con il Napoli Higuain conquista inoltre due trofei: la Coppa Italia ai danni della Fiorentina che esce sconfitta dall'Olimpico per 3-1, e la Supercoppa italiana, contro la squadra in cui milita attualmente, ossia la Juventus. La fine di questa storia arriva l'estate scorsa quando la Juventus versa nelle casse del Napoli ben 90 milioni di euro, pagando la clausola rescissoria posta in essere dal contratto firmato dall'argentino col Napoli.

L'episodio desta non pochi malumori all'interno della tifoseria del Napoli, che lo accusa di averla tradita per andare a giocare contro una diretta concorrente, ossia la Juventus. Grazie all'esito del lodo arbitrario si può quindi dire che il Napoli si prenda una sorta di rivincita nei confronti del giocatore, aspettando quelle ottenibili l'anno prossimo sul campo, durante la Serie A 2017-2018.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto