Dopo un campionato di Lega Pro stravinto da protagonista assoluto, il Foggia Calcio sta dimostrando di avere ferma intenzione di ben figurare in Serie B. Il tutto si evince da quanto la società sia attiva sul mercato, confermando tasselli importantissimi come Agazzi e Deli e portando in rossonero acquisti di valore come Calderini, Celli e Milinkovic. A questi potrebbe aggiungersi un importantissimo innesto che riguarda il settore offensivo.

Pubblicità
Pubblicità

Foggia Calcio, il sogno è Galano

Si tratta di Cristian Galano, foggiano di Foggia tesserato col Bari. Il suo profilo è il seguente: 25 anni, attaccante, 170 cm d’altezza per 69 kg di peso, tra le sue caratteristiche spiccano velocità e dribbling che fanno di lui un funambolo, è in grado di giocare in tutte le posizioni offensive di qualsiasi modulo, manifestando di conseguenza un’ottima duttilità.

Pubblicità

Riportare a Foggia l’attaccante esterno sembrerebbe essere più che un’idea, ne dà conferma il patron Fedele Sannella, che ai colleghi de La Gazzetta dello Sport ha detto: "È un calciatore che ci interessa, è foggiano di nascita ed a me piacerebbe metterlo a disposizione di Stroppa. C’è una trattativa difficile da intavolare con il Bari, ma a volte i sogni si avverano…". Il ds dei Satanelli Beppe Di Bari è quindi già al lavoro per strappare di dosso al calciatore la maglia biancorossa e vestirlo di rossonero, la dirigenza barese reputa incedibile l’attaccante classe 1991, ma il Foggia pare quindi pronto a tutto per portare allo Zaccheria quello che è stato etichettato come il "Robben della Capitanata".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato

Foggia, l'obiettivo è più della semplice salvezza

Si punta quindi non ad un campionato "incolore", non ad un campionato strettamente mirato alla salvezza, Il Foggia è ambizioso e da quanto sta dimostrando in ottica calciomercato pare che si punti al divertimento ed alla metà superiore della classifica. L'impresa non è delle più facili, in molti hanno fallito, altri hanno fatto il cosiddetto "passo più lungo della gamba", ma la società pugliese è solida e soprattutto gode di opinatezza e parsimonia, doti alquanto rare al giorno d'oggi nel panorama sportivo, specie in quello calcistico.

Zaccheria, fortino inespugnabile

I fratelli Sannella e la dirigenza tutta stanno lavorando al massimo delle loro forze per mettere nella mani di mister Giovanni Stroppa una squadra competitiva che possa mantenere infiammato lo spirito dello stadio Pino Zaccheria, che nelle stagioni appena trascorse ha dimostrato di essere un fortino inespugnabile, un inferno dove spesso e volentieri gli avversari entrano con la consapevolezza di doversi confrontare non solo con 11 avversari in campo, ma anche con 10 mila tifosi assiepati sugli spalti.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto