L'esordio in campionato contro la Fiorentina ha rappresentato la certificazione che il lavoro svolto da Luciano Spalletti fino al momento può ritenersi già proficuo. C'è ancora molto da fare, ma c'è la sensazione di essere sulla strada giusta, perchè Skriniar sembra aver dato consistenza al pacchetto arretrato, Borja Valero l'uomo in più a centrocampo e Icardi il solito bomber mortifero per le porte avversarie. E non va dimenticato che Perisic può essere considerato il vero top player acquistato, tenuto conto che aveva praticamente le valigie in mano.

Sviluppi di mercato

Il calciomercato, come è noto, non è ancora chiusa e potrebbe far registrare scossoni importanti per diverse società, compresa quella nerazzurra.

Il club non è ancora, ad esempio, certo di riuscire a trattenere Antonio Candreva che, secondo rumors provenienti dall'Inghilterra, potrebbe ricevere nei prossimi giorni un forte interesse da parte del Chelsea di Antonio Conte. Sarebbe difficile, anche per i nerazzurri, dire no ad un'offerta da venticinque o trenta milioni per un calciatore che ha già trent'anni, a maggior ragione se si considera che l'eventuale proposta d'ingaggio rischierebbe di toccare livelli troppo alti per gli standard nerazzurri. A quel punto, dalle parti di Appiano Gentile, si aprirebbe la caccia al sostituto, ricordando come tuttavia ne esisterebbe una interna rappresentata dall'avanzamento di Cancelo, uomo in grado di giocare alto ma che non farebbe i salti di gioia nell'abbandonare la tanto cara posizione di terzino.

La sensazione è che, comunque vada, se l'ex laziale dovesse partire arriverà almeno un sostiuto.

Si riapre una pista?

Sono diversi, soprattutto nel panorama degli esterni offensivi più giovani e promettenti d'Europa, i profili sondati dal sodalizio nerazzurro. E' noto ad esempio l'interesse nei confronti del calciatore classe 1998 Karamoh del Caen che ha ancora un anno di contratto e che vorrebbe fortemente un trasferimento nella Milano interista.

L'affare potrebbe farsi anche l'anno prossimo a parametro zero, ma nel frattempo potrebbe tornare d'attualità una pista che pareva tramontanta. Con il classe 1997 del Borussia Dortmund Emre Mor era praticamente tutto fatto, ma le commissioni troppo alte richieste dall'agente fecero saltare tutto. Il calciatore, adesso, ha cambiato procuratore proprio per la delusione del mancato arrivo in Italia ed è proprio in Serie A che il calciatore dovrebbe sbarcherà.

Ai microfoni di Cnn Turk è stato proprio l'ex agente a rivelarlo, che sia l'Inter la destinazione? Presto si avranno le risposte.